19 November 2019
Gli anni
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000

1986 - L'ANNO DEL MATTINO

1986 - L'ANNO DEL MATTINO

1986: I programmi dell'anno

Il fatto dell’anno è per RaiUno l’avvio della Tv del mattino: il 22 dicembre inizia, alle 7.20,.20, Unomattina, una trasmissione che unisce informazione e servizio in collaborazione con la testata giornalistica. La seconda parte del programma è trasmessa da Milano e si intitola Intorno a noi. La Tv del mattino raggiunge un successo di pubblico inaspettato e Unomattina diventerà presto una costante del palinsesto della Rete, estendendosi dal 1992 anche ai mesi estivi. 

Gli appuntamenti quotidiani con i notiziari sono ormai diciotto. Alla fine del 1986 sono 1.300.000 gli utenti del Televideo, che nel frattempo ha inaugurato anche le trasmissioni sottotitolate per non udenti, una novità assoluta.

Lo sceneggiato dell’anno è La neve nel bicchiere. Tratto da un libro di Nerino Rossi e tradotto per il piccolo schermo da un regista di esperienza cinematografica - Florestano Vancini - lo sceneggiato narra la storia di una famiglia contadina tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento, che lotta per migliorare la sua condizione. Altre due storie italiane sono Il cugino americano, sulla mafia siciliana, e il film Tv di Giuseppe Fina che ricostruisce L’attentato al Papa, utilizzando anche su materiali di repertorio.

il nuovo spazio di approfondimento giornalistico è presentato da Enzo Biagi e si chiama Spot. Argomenti diversi, ma sempre attinenti all’attualità, sono sviluppati attraverso interviste a personaggi di rilievo del mondo della politica, della scienza, dell'economia. I personaggi intervistati sono chiamati a rendere conto delle dicerie, delle testimonianze avverse, dei comportamenti assunti. Tra le interviste più clamorose, quella al presidente Gheddafi nella sua tenda, realizzata solo alcune ore prima del bombardamento aereo statunitense nei pressi di Tripoli e della controrisposta libica.

Per quanto riguarda l'intrattenimento, torna Loretta Goggi ne Il bello della diretta. Nel programma compaiono balletti, sketch, satira, musica e giochi, con la Goggi attiva a tutto campo – e soprattutto maestra nelle imitazioni. Le dodici puntate sono monografiche: ogni serata ruota attorno ad un tema (il lavoro, il futuro, i giovani e via dicendo).

Un altro ritorno è quello di Carlo Massarini con il suo varietà tecnologico che ripercorre le orme di Mister Fantasy, dal titolo Non necessariamente.

Ricca di colpi di scena la settima edizione di Fantastico, animata dai comici del trio Marchesini-Solenghi-Lopez e Beppe Grillo che non risparmiano provocazioni e innescano in più di una occasione reazioni polemiche a catena.

Il nuovo varietà estivo è Hamburger Serenade, diretto da Pupi Avati e condotto da Nick Novecento, l’attore “preso dalla strada” che morirà prematuramente l’anno successivo a soli 23 anni. Lo spettacolo affianca professionisti dello spettacolo e persone comuni, offrendo un’occasione di celebrità ad aspiranti showmen, le cui esibizioni assumono un carattere decisamente autoironico. E’ una parodia dello show classico che va in onda dal Bandiera Gialla.

Engineered by RaiNet 2007