19 November 2019
Gli anni
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000

1978 - L'ANNO DEL CONSOLIDAMENTO

1978 - L'ANNO DEL CONSOLIDAMENTO

1978: I programmi dell'anno

I dati d'ascolto confermano, anno dopo anno, il gradimento dei telespettatori per le scelte della rete. Uno dei punti di forza è il fatto di puntare su ppersonaggi di grande richiamo che compaiono in video nelle ore di maggiore ascolto. Ne è un esempio il varietà primaverile del sabato sera: Ma che sera. A condurlo, per la regia di Gianni Boncompagni, è una spumeggiante Raffaella Carrà, affiancata da Bice Valori, Paolo Panelli e un Alighiero Noschese alla sua ultima apparizione televisiva.

Anche un altro grande dello spettacolo italiano si congeda dal pubblico di RaiUno: Macario. L'indimenticata figura del teatro di rivista italiano ripropone, con Macario più, la sua comicità popolare e stralunata in un varietà dal sapore autobiografico. Sei puntate, tra prosa e rivista, che ripercorrono cinquant'anni passati sui palcoscenici di tutta Italia.

In settembre gli italiani ritrovano Corrado alla guida di una edizione di Domenica In che segna l'esordio del duo comico composto da Gigi e Andrea. Un'altra coppia, cui il pubblico è già affezionato da tempo, conduce Io e la befana, il programma abbinato alla Lotteria Italia. Si tratta di Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Quest'ultima, nei panni di un clown dal nome bizzarro, Sbirulino, diventa l'idolo del pubblico dei giovanissimi, guadagnando un successo che va oltre ogni aspettativa.

Continua intanto Scommettiamo? di Mike Bongiorno, che risulta tra i programmi più visti dell’anno con una media di 24 milioni di spettatori.

Tra gli eventi culturali si distingue Maratona d'estate. E’ la rassegna dei principali eventi del mondo della danza classica. Il programma sa parlare non solo agli appassionati del genere, ma a buona parte del pubblico delle ore 13, che rimane affascinato dai virtuosismi degli interpreti di prima grandezza che si esibiscono nei capolavori della danza mondiale. Avrà numerosissime edizioni

Nell’anno del rapimento di Aldo Moro, è grande il seguito dei programmi di attualità e inchiesta.
Doppio appuntamento con Enzo Biagi per i telespettatori della prima serata.
Douce France, inchiesta sulla politica, la cultura e il costume della società d'oltralpe, mostrata attraverso interviste a personaggi di spicco e gente di strada. La trasmissione ha un successo singolare grazie allo stile del giornalista che, mai presente in video, accompagna i filmati con i propri commenti fuori campo.

L'altro appuntamento con Biagi è uno sceneggiato in tre puntate dal titolo Disonora il padre. Tratto da un romanzo autobiografico del giornalista, diretto da Sandro Bolchi, è la storia di un giovane che rompe i rapporti con il padre fascista, per passare, sul finire della guerra, tra le file partigiane e partecipare agli avvenimenti che cambieranno l'Italia.

Nome nuovo e formula leggermente modificata per Acquario di Maurizio Costanzo. Un talk-show che punta sulla sorpresa dell'ospite di turno: dalla porta che compare in studio fanno infatti improvvisamente il loro ingresso altri ospiti collegati al personaggio principale, che diranno la loro sull'argomento della puntata scatenando il dibattito.

Il 13 agosto la rete segue i Funerali di Papa Paolo VI, trasmessi in mondovisione in 57 paesi collegati con Piazza S.Pietro e raccontati dal giornalista Bruno Vespa.

Engineered by RaiNet 2007