26 October 2014
Gli anni
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000

1980 - LE NUOVE FRONTIERE

1980 - LE NUOVE FRONTIERE

1980: I programmi dell'anno

E’ l’anno della strage di Bologna (il 2 agosto) e del terremoto in Campania e Basilicata (il 23 novembre); in entrambi i casi, i TG assicurano una copertura str straordinaria all’evento. Da ottobre la programmazione della rete si estende alla fascia pomeridiana, ed è anticipata alle 10.00 l’apertura nei giorni festivi e prefestivi. Aumenta l’offerta di informazione con tre edizioni del TG ed un flash alle 17.00.

La prima novità dell’anno nell’intrattenimento è Roberto Benigni, in una delle puntate della XXX edizione del Festival di Sanremo. Dopo aver baciato per quasi un minuto la partner Olimpia Carlisi, Benigni si lancia in un eloquio irresistibile scivolando su una benevola irriverenza al Papa, chiamato scherzosamente “Woytilaccio”. E’ un tono inedito per una trasmissione tradizionale come il Festival, ma la sua accoglienza mostra come si stiano modificando i gusti del pubblico.

E’ proprio sull’evoluzione degli orientamenti culturali della società italiana che si basa il successo del primo programma d'intrattenimento sociologico. E’ il gioco a premi Flash, in cui Mike Bongiorno utilizza per la prima volta una società di sondaggio. Le risposte dei concorrenti devono coincidere con i dati statistici sulle consuetudini degli italiani: qual è il libro più letto (che risulta essere la Bibbia), lo sportivo più amato (è Coppi), il politico preferito (Pertini) o la canzone più amata (e in questo caso la risposta è Mamma).

Il giro del mondo in 80 Tv è un altro programma di taglio radicalmente nuovo: illustra il modo di fare televisione nelle più importanti reti televisive del pianeta, suscitando un grande interesse non soltanto tra gli addetti ai lavori. L'autore dell’inchiesta, il massmediologo Carlo Sartori, descrive il gradimento dei diversi generi televisivi e propone interviste e filmati girati dietro le quinte.

Tra i programmi di informazione scientifica si impone Nel cosmo alla ricerca della vita, dedicato all’astronomia. L'autore, Piero Angela, già conduttore di Destinazione uomo, nel 1971 sul Programma Nazionale, e di Indagine sulla parapsicologia, nel 1977, si consacra definitivamente come il punto di riferimento per la divulgazione scientifica televisiva. Il viaggio nel cosmo alla ricerca di altre forme di vita è realizzato con il contributo di filmati Nasa e di spettacolari animazioni. L’esperienza sarà ripresa nel 1990 con La macchina meravigliosa.

Alla fine dell’anno nasce il primo telegiornale privato: l’era della competizione con le reti commerciali può dirsi ufficialmente aperta.

Engineered by RaiNet 2007