19 November 2019
Gli anni
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000

1989 - ALLA FINE DEL DECENNIO

1989 - ALLA FINE DEL DECENNIO

1989: I programmi dell'anno

L'evento televisivo dell'anno è la produzione e messa in onda su Raiuno de I promessi sposi, di Salvatore Nocita, al suo remake televisivo (dopo l'edizione di Sandro Bolchi nel 1967).

Uno sforzo produttivo di ben 20 miliardi di lire per una coproduzione europea, realizzata con attori di richiamo mondiale. Audience: quasi 15 milioni di spettatori solo in Italia.

Due in particolare i film per la tv dedicati a temi sociali. Una vittoria si dimostra adatto a coinvolgere gli spettatori per la forte tensione emotiva. Protagonista una donna che scopre d'essere affetta da un cancro e riusce a vincere la terribile malattia, nonostante l'indifferenza della gente non le faciliti la lotta. Due madri affronta invece il tema dell’adozione.

Il 23 gennaio, gli spettatori accolgono con grande interesse la fatica cinematografica di Ettore Scola: La famiglia. Il film, premiato nella stagione precedente con diversi Nastri d'Argento e David, racconta le vicende di un ceppo familiare nell'arco di vita che partiva dai primi del Novecento.

Nasce quest’anno un nuovo tipo di talk-show notturno, condotto da Gigi Marzullo. Le interviste di Mezzanotte e dintorni esprimono la cifra del tutto particolare del suo conduttore, che fa sì che il programma diventi presto una colonna portante della notte di Raiuno. Marzullo esplora l’intimo dei suoi interlocutori con una serie di domande private, oniriche, mai aggressive. Non è un caso che dal 1994 il titolo cambierà in Sottovoce.

 

L’intrattenimento è affidato soprattutto al Trio comico Lopez-Marchesini-Solenghi. Il loro programma del sabato, Allacciate le cinture di sicurezza, è un epigono di alto livello della storica Biblioteca di Studio Uno, interpretata dal Quartetto Cetra molti anni addietro. Con alcune gustose varianti, fatte di situazioni e personaggi inventati di sana pianta. Il titolo provocatorio, del resto, invita a perdonare quanto di "blasfemo" c’è nella parodia dei grandi monumenti letterari di tutti i tempi. Così nascono esilaranti commistioni, con ripetuti rimandi dall'oggi all'Ottocento, come Il giardino dei ciliegi riunito con Le tre Sorelle e Guerra e Pace in uno straordinario melting pot di grande efficacia umoristica.

Il decennio televisivo si chiude dunque, nella tradizione, con un bilancio proficuo: il consolidamento degli obiettivi che pongono RaiUno come rete di riferimento dell'intero panorama televisivo nazionale.

Engineered by RaiNet 2007