17 July 2019
Box Rai Uno Image

Paolo Belli

A 6 anni prende già lezioni di pianoforte, a tredici, dopo essersi iscritto al conservatorio di Reggio Emilia comincia a comporre le sue prime canzoni ispirato dal Rhythm & Blues.
Di notte suona nei locali e di giorno, per guadagnare, fa mille mestieri.
Alla fine dell’84 incontra alcuni ragazzi della zona e fonda un gruppo.
L’amore per il neorealismo e per il cinema di Totò, Sordi e De Sica lo porta a chiamarlo Ladri di biciclette.
Con loro Paolo rafforza le sue performance dal vivo e la creatività nello scrivere canzoni.
Nel 1988 arriva finalmente il primo contratto discografico e nel Febbraio 1989, con il brano Ladri Di Biciclette, partecipano al  festival di Sanremo. Nonostante l’incredibile eliminazione ottengono un grande successo di critica e trionfano nelle classifiche di vendita.
Nell’estate 1989 aprono tutti i concerti nel tour di Vasco Rossi presentando anche il nuovo singolo, Dr. Jazz & Mr. Funk.
Vincono il Festivalbar ed in autunno vengono premiati con il Telegatto come gruppo rivelazione dell’anno.
In Settembre esce il loro primo album, Ladri di biciclette, che vende più di 150.000 copie.
Nel 1990 Paolo viene invitato a partecipare al primo concerto organizzato dai sindacati per la festa dei lavoratori il 1° maggio in Piazza S. Giovanni a Roma, davanti a 500.000 persone, partecipazione che si ripeterà poi negli anni seguenti.
Dalla collaborazione con Francesco Baccini nasce la colonna sonora dell’estate 1990, Sotto Questo Sole, canzone vincitrice del Festivalbar che rimane in vetta alle classifiche per più di sette mesi.
Nel 1991 seconda partecipazione al Festival di Sanremo con Sbatti Ben Su Del Bebop ed esce Figli di un do minore, secondo album dei Ladri.
Alla fine dell’anno Paolo decide di proseguire la sua carriera artistica e lascia la band.
Nel 1993 esce il suo primo lavoro da solista, Paolo Belli & Rhythm machine.
Il desiderio di fare nel campo musicale sempre nuove esperienze porta Paolo a collaborare con molti artisti, tra i quali Sam Moore, Billy Preston, Jon Hendricks, Jimmy Whiterspoon, Piero Chiambretti, Enzo Jannacci, Fabio Fazio, Litfiba, Red Ronnie, Paolo Rossi, Gialappa’s Band.
Scrive canzoni con Vasco Rossi, Avion Travel e P.F.M. e viene scelto da Mogol e Mario Lavezzi per interpretare uno dei brani inclusi nell’album Voci 2.
Nel 1994 esce Solo, prodotto da Alberto Pirelli. Il videoclip del brano che lancia l’album, M’hanno lasciato qui, viene premiato da Videomusic come migliore dell’anno.
L’intensa attività discografica è affiancata da una tournèe senza fine che porta Paolo ad esibirsi in più di 90 concerti ogni anno, permettendo al pubblico di conoscere la sua grande carica e di incoronarlo Re Del Funky.
Il 27 Settembre 1996 Paolo partecipa con grande successo al Clio Rds Live 2 che si svolge a Palermo davanti a 400.000 persone.
Il 28 Maggio

I personaggi in onda

Engineered by RaiNet 2007