RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


31 MAGGIO

Il Santo  del Giorno
 

visitazione della beata vergine maria
 MAGGIO XXXI

La Visitazione della Beata Vergine Maria è una festa liturgica della Chiesa cattolica che si celebra il 31 maggio nel calendario liturgico della forma ordinaria. La festa ricorda la visita che Maria Vergine fece alla sua parente Elisabetta dopo avere ricevuto l'annuncio che sarebbe diventata madre di Gesù per opera dello Spirito Santo.
In questa veste, Maria è chiamata Madonna della Visitazione ovvero Maria Santissima della Visitazione.
Nell'Annunciazione, il Signore Dio per mezzo dell'arcangelo Gabriele chiedeva la disponibilità di Maria a ricevere un figlio, il Cristo. Di fronte allo stupore di Maria, vergine, l'angelo spiegò che la concezione sarebbe stata miracolosa, per opera dello Spirito Santo e, per esemplificare la potenza di Dio, le annunciava l'incredibile maternità di sua cugina Elisabetta, già al sesto mese di gravidanza nonostante la sua presunta sterilità e anzianità. Elisabetta era sposata con Zaccaria, sacerdote del tempio di Gerusalemme e discendente della  tribù di Levi.
Dopo l'annunciazione e ricevuto lo Spirito Santo, Maria lasciò Nazaret e si recò in Galilea a trovare Elisabetta  in una città tradizionalmente ritenuta Ain-Karim situata 6 km ad occidente di Gerusalemme.
Quando Maria giunse nella casa di Zaccaria, Elisabetta ebbe la percezione di trovarsi di fronte alla donna che portava in grembo il Cristo, lodando Maria per esserne stata degna. In risposta alla lode, la Vergine Maria espresse il ringraziamento a Dio attraverso quello che è conosciuto come il "Magnificat" riportato dall'evangelista Luca e denso di reminiscenze bibliche.
Maria rimase con Elisabetta circa tre mesi, cioè fino alla nascita di suo nipote Giovanni, il futuro Battista.
Celebrata dai frati minori fin dal 1263 sotto Papa Urbano IV, l'istituzione di tale festa è dovuta all'Ordine francescano.
Successivamente Papa Urbano VI  volle estendere la festa a tutta la Chiesa latina nel 1389, mentre il sinodo di Basilea, nella sessione del 10 luglio 1441 sotto Papa Eugenio IV, confermò la festività della Visitazione. 

 

Nel Martirologio si celebrano : 

 

S. Petronilla
A Roma sulla Via Ardeatina, nel cimitero di Domitilla, ricordo di S. Petronilla, vergine e martire.

S. Ermia
A Comana nel Ponto, ricordo di S. Ermia, legionario e martire.

SS. Canzio, Canziano e Canzianilla
Ad Aquileia in Friuli, ricordo dei SS. Canzio, Canziano e Canzianilla, martiri, che, arrestati dai persecutori mentre fuggivano dalla città, furono portati assieme al patibolo.

S. Noè Mawaggali
A Mityana in Uganda, ricordo di S. Noè Mawaggali, martire, che, servo del re, ed infuriando la persecuzione contro i cristiani, rifiutando intrepido di cercare la fuga offrì il petto alle lance dei soldati, con cui fu inchiodato ad un albero e quindi impiccato, dando la vita per Cristo. 

  I SANTI DEL GIORNO

Rai.it

Siti Rai online: 847