RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


29 MARZO

Il Santo  del Giorno
 

san ludolfo
 
MARZO XXIX

Ludolfo di Ratzeburg (….- Mecklemburgo, 1250) fu vescovo e martire in Germania.
Ludolfo, canonico Premostratense della chiesa cattedrale di Ratzeburg e cooperatore dell'abate, fu eletto vescovo dai confratelli nell'anno 1236 in un territorio teatro di violenti tumulti contro i cristiani. Nella città che si affaccia su tre laghi nel nord della Germania venne costruito un monastero nel 1044 dai  missionari cristiani sotto la guida del monaco Ansversus. Il monastero venne distrutto in una ribellione pagana nel 1066, durante la quale tutti i monaci furono lapidati a morte.
Ludolfo condusse una vita strettamente religiosa e si dedicò totalmente alla predicazione del vangelo ed al sostegno della popolazione conquistando nuovi fedeli.
Da vescovo resisté fermamente ad Alberto Urso, duca di Sassonia, il quale voleva radere al suolo la chiesa cattedrale con la scusa di sistemare un oliveto per guadagnarsi le simpatie dei pagani.
Il duca, volendo ottenere più facilmente il consenso del prelato, lo fece rinchiudere in carcere e lo sottopose a numerosi tormenti.
Tuttavia, affinché non gli venisse imputata la morte di Ludolfo che si era conquistato anche molte simpatie tra i sassoni, lo rilasciò mandandolo in esilio. Il sant’uomo, gravemente ferito e malato, trovò rifugio presso Giovanni  principe di Mecklemburgo ma poco dopo morì, il 29 marzo 1250.
Fu sepolto nella sua chiesa a Ratzeburg, dove sono conservate anche le spoglie di Ansverus.
 

Nel Martirologio si celebrano anche:

SS. Armogasto, Archinimo e Saturnino
Ricordo dei SS. Armogasto, Archinimo e Saturnino, martiri, che in Africa, al tempo della persecuzione vandalica, sotto il re ariano Genserico, furono sottoposti a numerosi oltraggi e pesanti supplizi per aver testimoniato la verità.

S. Ludolfo
A Ratzeburg in Germania, ricordo di S. Ludolfo, vescovo e martire, che, per aver difeso la libertà della Chiesa, venne gettato in carcere per ordine di Alberto duca di Sassonia e picchiato a tal punto che, non appena fu liberato dalle catene, lasciò per sempre anche questo mondo. 

 

 

 

 I SANTI DEL GIORNO
 

 
 
 

 

 

 


 

Rai.it

Siti Rai online: 847