RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


15 OTTOBRE

Il Santo  del Giorno
 

santa teresa d'avila
OTTOBRE XV
Teresa di Gesù, o d'Avila, al secolo Teresa Sánchez de Cepeda Dávila y Ahumada ( Avila, 28 marzo 1515- Alba de Tormes, 15 ottobre 1582)  è stata una religiosa e mistica spagnola. Le sue spoglie sono custodite nella chiesa dell'Annunciazione in Alba de Tormes.

Discendente da una ricca e nobile famiglia spagnola, entrò nel Carmelo di Avila a vent'anni dopo essere fuggita di casa, perché il padre era contrario al suo ingresso in monastero.  Nel corso della sua vita accusò molti dolori fisici e psicologici e attraversò un travagliato percorso interiore che la condusse a quella, che definì in seguito,  la sua seconda "conversione" (a trentanove anni) dopo aver meditato sulle piaghe e le sofferenze di Cristo.

Divenne una delle figure più importanti della Riforma cattolica grazie alla sua attività di scrittrice e fondatrice delle monache e dei frati Carmelitani Scalzi. Grazie al suo potere personale e famigliare, fece costruire importanti monasteri in Spagna e Portogallo.

Ha scritto diversi testi nei quali presenta la sua dottrina mistico-spirituale, i fondamenti e le origini del suo ideale di Riforma dell'Ordine carmelitano. La sua opera maggiormente celebre è “ IL CASTELLO INTERIORE”; itinerario dell'anima alla ricerca di Dio attraverso sette particolari passaggi di elevazione, affiancata dal "Cammino di perfezione".

Le sue idee rivoluzionarie, per ritornare ad una Chiesa simile alle origini e meno sfarzosa ed elittaria, incontrarono molti oppositori. Poiché era soggetta a visioni in stato di estasi mistica, gli inquisitori ne approfittarono per accusarla di possessione diabolica.

Nel 1560, grazie all’intervento del frate francescano Pietro d’Alcantara, ogni dubbio venne fugato e l’accusa venne annullata. Quell’incontro fu risolutivo per la sua vita: Teresa prese coraggio e iniziò a realizzare i suoi progetti di riforma dell’Ordine carmelitano che la resero famosa nel mondo intero.

Morì durante uno dei suoi viaggi mentre si trovava nel monastero delle consorelle ad Alba de Tormes, nella notte tra il 4 e 5 ottobre 1582. (proprio nella notte in cui fu praticato il riallineamento di date tra il vecchio calendario giuliano e quello gregoriano).

Nel  Martirologio  si celebra anche:

S. Maddalena
A Nagasaki in Giappone, ricordo di S. Maddalena, vergine e martire, che, sotto l’imperatore Yemitsu, fu forte d’animo tanto nella difesa della fede che nella paziente sopportazione, per tredici giorni, del supplizio della forca

  I SANTI DEL GIORNO

Rai.it

Siti Rai online: 847