RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


29 NOVEMBRE

Il Santo  del Giorno
 

 san saturnino di tolosa
 
Novembre XXIX

Saturnino ( Patrasso, III sec- Tolosa, 257) fu il primo vescovo di Tolosa ed è venerato come martire, santo dalla Chiesa cattolica. Ebbe un vasto culto popolare in Francia e Spagna. A lui sono dedicate alcune basiliche, tra cui la basilica di Saint Sernin a Tolosa, dove sono custodite le sue reliquie, e la chiesa di San Cernin a Pamplona di cui è compatrono insieme a San Fermino.

Di lui si parla nella Passio Saturnini, documento di un cronista anonimo risalente alla metà del V sec. d.C. Secondo questo cronista Saturnino proveniva dall'oriente e stabilì la sua sede in Tolosa ( nel sud della Francia in vicinanza dei Pirei ) della quale fu vescovo e dove il culto pagano era molto forte. La sua presenza molto attiva nel territorio avrebbe destato le ire dei pagani. Saturnino, dopo il suo rifiuto di sacrificare a Giove, sarebbe stato legato al collo di un toro che, reso inferocito da pungoli vari, fuggì straziando le membra del  vescovo cristiano durante la corsa. Alla fine del supplizio venne scaraventato giù dalla rupe del campidoglio dove era collocato il tempio della città. In questa maniera viene ritratto nella Legenda Aurea di Jacopo Varazze conservata a Parigi.
Piamente sepolto da alcune donne cristiane, i suoi resti furono ritrovati nel VI secolo dal duca Leunebaldo che fece erigere sul luogo una chiesa a lui dedicata, Saint Sernin-du-Taur.




Nel Martirologio si celebrano: 

S. Saturnino di Cartagine; S. Filomeno.

 

 

 

 


 I SANTI DEL GIORNO

 
 
 

 

 

 


 

Rai.it

Siti Rai online: 847