RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


11 NOVEMBRE

Il Santo  del Giorno
 

san martino
NOVEMBRE 11

Martino di Tours, Martinus ( Sabaria, 316 circa – Candes Saint Martin, 8 novembre 397) è stato un vescovo cristiano del IV secolo. Originario della Pannonia ( Ungheria), ha esercitato la professione militare e l’esercizio cristiano nelle Gallie (Francia). Si celebra l' 11 novembre, giorno dei suoi funerali avvenuti nell'odierna Tours dove si trova il santuario principale a lui dedicato. E’ stato uno dei fondatori del monachesimo in Occidente.

Martino nacque in un avamposto di frontiera dell' impero romano. Il padre, tribuno militare della legione, gli diede il nome di Martino in onore di Marte, il dio della guerra. Ancora bambino si trasferì coi genitori a Pavia, dove suo padre aveva ricevuto un podere al termine del servizio.  Nel 331 un editto imperiale obbligò tutti i figli di veterani ad arruolarsi nell'esercito romano. Fu reclutato nelle Scholae imperiali, corpo scelto di 5 000 unità perfettamente equipaggiate, e fu inviato in Gallia.Si narra che durante una ronda di guardia, nel rigido inverno del 335, incontrò un mendicante seminudo e sofferente. Impietosito, tagliò in due il suo mantello militare (la clamide bianca imperiale) per condividerlo. La Pasqua seguente e divenne cristiano, pur rimanendo nell'esercito per una ventina d'anni raggiungendo il grado di ufficiale. A quarant’anni lasciò le armi per diventare monaco e fondò uno dei primi monasteri d'occidente, a Liguge’ nella Francia centrale.

Nel 371 i cittadini di Tours ( Francia)  lo vollero vescovo. Martino continuò ad abitare nella sua semplice casa e proseguì la sua missione di propagatore della fede.  Avviò un'energica lotta contro l’eresia ariana e il paganesimo rurale. Morì l’8 novembre 397 a Candes saint Martin, dove si era recato per mettere pace tra il clero locale. Le sue spoglie sepolte nella basilica a lui dedicata a Tours furono date alle fiamme durante le lotte religiose e durante la rivoluzione francese la chiesa venne distrutta per essere ricostruita alla fine dell’800 e consacrata nel 1925. Nella ricorrenza della festa è tradizione accendere dei grandi fuochi in suo onore.

 

Nel Martirologio si celebrano: 

S. Menna
In Egitto, ricordo di S. Menna, martire.

S. Marina de Omura
A Nagasaki in Giappone, ricordo di S. Marina de Omura, vergine e martire, che, gettata in catene, venne dapprima pubblicamente oltraggiata e violata nel pudore, e quindi bruciata viva.


  I SANTI DEL GIORNO

Rai.it

Siti Rai online: 847