RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


22 FEBBRAIO

Il Santo  del Giorno
 

festa della cattedra di san pietro
 
Febbraio XXII

La cattedra di San Pietro è un trono ligneo che viene identificato con la cattedra vescovile appartenuta all’apostolo in quanto primo vescovo di Roma ed esprime il concetto dell’unità della Chiesa cattolica.  Viene conservata come reliquia nella basilica di San Pietro in Vaticano, all'interno di una grandiosa composizione barocca progettata da Gian Lorenzo Bernini e realizzata fra il 1656 e il 1665.
In realtà quello che si conserva è un manufatto donato nell'875 dal re dei Franchi Carlo il Calvo a papa Giovanni VIII in occasione della sua discesa a Roma per la propria incoronazione a imperatore, secondo alcuni studiosi alcune parti, come il pannello d’avorio,  sono molto più antiche. Per secoli la cattedra veniva esposta il 22 febbraio ai fedeli e le venivano attribuite poteri miracolosi tanto da indurre molti pellegrini ad asportarne delle schegge di legno. Si decise, quindi, di collocarla nell’abside centrale in fondo alla basilica.
La festa della cattedra di san Pietro, iscritta al calendario romano generale, risale al III secolo quando si fissa la data al 22 febbraio.  La cathedra Petri è anche il nome di una dottrina sviluppata a partire dal III secolo inerente alla successione e l'autorità dell'episcopato, concepito un tutt'uno affidato da Cristo a san Pietro e ai suoi successori romani; secondo i cattolici, egli avrebbe esercitato subito il suo primato, attribuitogli da Cristo stesso.
Nel Martirologio geronimiano, che nella sua attuale forma è del IX secolo, sono indicati due giorni di festa dedicati alla cattedra di san Pietro apostolo: il 18 gennaio e il 22 febbraio. Tutti i manoscritti di questo documento contengono un'aggiunta tardiva, secondo la quale la festa di febbraio celebrerebbe la cattedra di san Pietro ad Antiochia, per cui la festa di gennaio era associata invece con la funzione episcopale di san Pietro a Roma ed era trattata come la più importante.
La festa di gennaio è stata scelta nel 1908 come primo giorno dell'Ottavario di preghiera per l'unità dei cristiani, che concludeva con la festa della Conversione di san Paolo il 25 gennaio.
Nella revisione del calendario romano generale operata da papa Giovanni XXIII nel 1960, sono state abolite diverse feste considerate doppioni di altre. Nel caso delle due feste della cattedra di san Pietro, è stata conservata unicamente quella di febbraio. Perciò dall'edizione 1962 del Messale Romano rimane soltanto la festa della Cattedra di San Pietro del 22 febbraio, mentre la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani continua ad essere celebrata, come prima, negli stessi giorni del mese di gennaio.


 






 

 

 

 

 

 

 

 


 I SANTI DEL GIORNO

 
 
 

 

 

 


 

Rai.it

Siti Rai online: 847