RAI VATICANO SPECIALI WEB

REPORTAGE E APPROFONDIMENTI Leggi >>

Dio mio
Il racconto spirituale ed umano di personaggi celebri


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


21 AGOSTO

Il Santo  del Giorno
 

san pio x

Agosto XI

Pio X nato Giuseppe Melchiorre Sarto (Riese; 2 giugno 1853-Roma; 20 agosto 1914)) è stato il 257ºvescovo di Roma e Papa della Chiesa cattolica dal 4 agosto 1903 alla sua morte. Nel 1951 fu beatificato da papa Pio XII e proclamato santo dallo stesso pontefice nel 1954. È ricordato per la redazione del Catechismo Maggiore. Le sue spoglie sono custodite in Vaticano.

 

Giuseppe Melchiorre Sarto nacque a Riese in provincia di Treviso- secondo di dieci figli in una famiglia modesta. Suo padre Giovanni Battista era, oltre che fattore, un cursore dell'amministrazione asburgica (assimilabile alle odierne funzioni di messo comunale) e sua madre, Margherita Sanson, una modesta sarta di campagna.

Entrò nel seminario di Padova grazie ad una borsa di studio e fu ordinato presbitero nel 1858, cappellano nella parrocchia di Tombolo. Dopo essere stato canonico della cattedrale di Treviso, venne nominato vescovo di Mantova.

Successivamente ricoprì la carica di patriarca di Venezia, allora sotto il dominio dell’impero Austro-Ungarico. Con la nomina egli ricevette anche la berretta cardinalizia nel concistoro del 12 giugno 1893.

Fu eletto Papa nel conclave del 4 agosto 1903 e adottò il nome di Pio X in onore dei suoi ultimi predecessori. Caratteristico e storicamente importante fu l'indirizzo teologico che diede alla Chiesa cattolica durante tutto il suo pontificato, la cui linea può essere definita sinteticamente come tradizionalista; introdusse il Giuramento della fede ed avviò la riforma del Diritto canonico e del nuovo Catechismo.

Sul piano della gestione patrimoniale fu lui a unificare i redditi dell'Obolo di San Pietro con quelli del patrimonio del Vaticano, si dedicò alla riforma della Curia romana sopprimendo varie congregazioni.

Il nome di Pio X è legato anche alla riforma del Canto Gregoriano che, con il documento Motu Proprio del 22 novembre 1903, venne imposto nelle liturgie.

Lo si ricorda anche per aver creato il primo cardinale sudamericano della storia della Chiesa, il brasiliano Joaquim Arcoverde Cavalcanti.

    

 

Nel Martirologio si celebrano: 

SS. Agatonico, Zotico e altri compagni
In Tracia, ricordo dei SS. Agatonico, Zotico e altri compagni, martiri, che si narra aver subito il martirio a Selymbria ed in diverse altre località.

S. Quadrato
A Utica in Africa, ricordo di S. Quadrato, vescovo e martire, che, assieme a tutto il suo popolo, chierici e laici, testimoniò Cristo, e da buon pastore seguì dopo quattro giorni nel martirio il gregge che aveva pascolato.

S. Lussurio
A Fordingiano in Sardegna, ricordo di S. Lussurio, martire.

SS. Bassa, Teognio, Agapio e Pisto
Memoria dei SS. martiri Bassa e i suoi tre figli Teognio, Agapio e Pisto, che si narra abbiano subito il martirio: Bassa sull'isola di Alona, gli altri invece a Edessa in Siria..

S. Privato
Presso Gabalos in Francia, ricordo di S. Privato, vescovo e martire, che, durante l'invasione dei Vandali, catturato nella cripta, dove si era ritirato a pregare e a digiunare, venne frustato fino alla morte per essersi rifiutato di sacrificare agli idoli e di consegnare il suo gregge.

SS. Bernardo (Ahmed), Maria (Zaida) e Grazia (Zoraida)
Ad Alzira presso Valencia, in Spagna, ricordo dei SS. martiri Bernardo (già Ahmed), monaco dell'Ordine Cistercense, e le sue sorelle Maria (Zaida) e Grazia (Zoraida), che egli stesso aveva condotto dalla religione maomettana alla fede di Cristo.

S. Giuseppe Dang Dình (Nien) Vien
Ad Hung Yen nel Tonchino, ricordo di S. Giuseppe Dang Dình (Nien) Vien, presbitero e martire sotto l'imperatore Minh Mang.

 

  I SANTI DEL GIORNO

Rai.it

Siti Rai online: 847