rai5_logo.png


Rigoletto (Bari)

In onda Martedì 18 giugno 2013 all'1.35
e in replica domenica 23 giugno 2013 alle 12.55

    » Segnala ad un amico

    Rosaria Bronzetti ci porta dietro le quinte del Teatro Petruzzelli di Bari per Rigoletto, di Giuseppe Verdi.

    Regia, scene, costumi e disegno luci sono curati da Denis Krief. Dirige Orchestra e Coro del Teatro il maestro Carlo Rizzari. L’allestimento è frutto del progetto “Opera Nuova” che nasce con lo scopo di coinvolgere giovani cantanti sotto i trent’anni selezionati sulla base di un “call for proposals” e di audizioni, affiancati da affermati professionisti nel ruolo del titolo. Danno vita allo spettacolo: nel ruolo de Il Duca di Mantova Fabrizio Paesano, in quello di Rigoletto Stefano Antonucci, Gilda è interpretata da Mariangela Sicilia, Sparafucile da Emanuele Cordaro e Maddalena da Marianna Vinci.

    Racconta Krief alle telecamere di “Prima della Prima”: Per me Rigoletto è un’opera sul voyeurismo. Inizio lo spettacolo mettendo in scena un voyeurismo triviale in una piazza pubblica, dove gli uomini spiano attraverso il buco di una parete alcune donne mentre fanno la toilette. Finisco poi nel terzo atto con una scena in cui Rigoletto porta la figlia Gilda in un bordello per indurla a guardare dal buco della serratura per farle capire chi sia in realtà l’uomo che lei ama. Più voyeuristico di così… Nello spettacolo sono sempre presenti porte e serrature. Truffaut diceva: ‘con Lubitsch succede sempre qualcosa dietro la porta, una decisione verrà presa dietro una porta’. La porta delimita due spazi molto precisi, il privato ed il pubblico, quello che possiamo sapere e quello che non ci è dato di sapere. È un linguaggio che appartiene più al cinema che al teatro e che dà una grande vitalità allo spazio teatrale.”

    La regia televisiva di questa puntata è di Angela Landini.

    GUARDA LA FOTOGALLERY >>

    Rai.it

    Siti Rai online: 847