In evidenza

Inizia la produzione

"Non è soltanto la nave ad avere una spina dorsale di acciaio,
ma anche le persone che l’hanno costruita."
Thomas Andrews in Titanic. Nascita di una leggenda

 

Una delle sfide affrontate dai produttori – in particolare Tom Conroy, scenografo su Titanic. Nascita di una leggenda , è stata quella di ricostruire il cantiere dove il Titanic è stato costruito.
"Sentivamo di dover lavorare molto sulla location e di mantenere al minimo il girato in studio” spiega Tom. “Non volevamo fare troppo lavoro di studio, una boccata di aria fresca per me, che ho trascorso gli ultimi sei anni negli studi”.
Non rimane molto del cantiere navale Harland & Wolff a Belfast, da quando il Titanic venne inaugurato nel 1912, eccezion fatta per l’ufficio della progettazione, ormai in rovina, e il bacino di carenaggio. La squadra aveva bisogno di un posto dove poter ricostruire una porzione del Titanic, un posto contornato da fabbriche e costruzioni industriali.
Dopo aver cercato per tutta l’Irlanda, il produttore Paul Myler giunse alla conclusione che non avremmo trovato quello che stavamo cercando. “Dublino non ha mai avuto delle infrastrutture industriali come quelle che aveva Belfast all’inizio del XX secolo”, dice.
Ma la DAP Italy ebbe un’idea. La casa di produzione aveva già girato alcune fiction in Serbia e conosceva molte delle location disponibili.
Un giovedì,  Paul Myler, Ciaran Donnelly e Tom Conroy discussero questa idea, la domenica erano su un volo per la Serbia.

Tom ricorda: “Sapevamo sin dall’inizio di aver bisogno di un cantiere su tre lati. Un lato che guarda verso il mare con la nave sullo sfondo”.
Il giorno seguente, si ritrovarono in una vecchia fabbrica a Kragujevac, una città nel sud della Serbia. Dopo mesi di ricerche in Irlanda, avevano finalmente trovato il loro cantiere.

Era perfetto per le nostre esigenze”, dice Tom. “C’era spazio per il nostro cantiere. In più, c’era una grande fabbrica dove circa 20 anni fa lavoravano 20,000 persone. Ora ne erano rimaste soltanto 2000 – la maggior parte in un nuovo edificio – di conseguenze c’erano molti spazi vuoti e fabbricati non utilizzati. Molti erano perfetti per la nostra storia

Rai.it

Siti Rai online: 847