Grande successo dell'Italia al New York Film Festival. Parte la corsa all'Oscar per "Il traditore"

Sold out e manifestazioni di entusiasmo al 57° New York Film Festival per le proiezioni de Il traditore di Marco Bellocchio e di Martin Eden di Pietro Marcello, la stampa e la critica più prestigiosa hanno usato parole straordinarie per la prova di regia dei nostri due autori e di recitazione per Pierfrancesco Favino e Luca Marinelli. Nella sezione che ha ospitato i due film sono state presentate 29 opere provenienti da 17 diversi paesi e la partecipazione in questi giorni dei due titoli italiani è stata un successo con pochi precedenti. Una pioggia di tweet descrive come “immenso e geniale”, “meraviglioso, di un classicismo moderno” la regia di Marco Bellocchio e “potente” l’interpretazione di Pierfrancesco Favino, mentre “Martin Eden è uno dei miei film preferiti dell’anno” scrive Daniel D’Addario il noto critico di Variety.

Il traditore sta muovendo i primi passi della campagna per gli Academy Awards per la quale concorre nella categoria International Feature Film. Dopo il grande successo a New York e in attesa dell’uscita americana a gennaio, il film sarà presentato a novembre al Chinese Theatre di Los Angeles, per proseguire poi verso Chicago, Washington DC e le 60 città principali degli Stati Uniti. “Condividiamo questa sfida con un partner solido, prestigioso ed entusiasta del film come Sony Pictures Classics con il quale ci siamo incontrati in questi giorni a New York per mettere a punto la strategia – dichiara Paolo Del Brocco amministratore delegato di Rai Cinema che ha prodotto il film insieme a IBC Movie e Kavac Film. La strada è ancora lunga e la gara con gli altri film internazionali in competizione è particolarmente dura. Ma viste le reazioni al Festival di Cannes e in questi giorni a New York, siamo ancora più convinti che il film di Marco Bellocchio riesce a parlare al pubblico internazionale come a quello italiano e che il grande cinema realmente non conosce barriere”.

Tutti noi di Sony Pictures siamo convinti che Il traditore abbia delle ottime chance per ottenere buoni risultati al box office e per raggiungere la nomination agli Academy Awards – dice Michael Barker, presidente di Sony Pictures Classics. La valanga di entusiasmo che il film sta riscuotendo rende entrambi i traguardi raggiungibili. Il traditore è un grande film, tra i migliori film sulla mafia, congratulazioni agli autori e ai produttori per aver realizzato un autentico capolavoro”.

Il traditore concorre anche agli EFA - EUROPEAN FILM AWARDS 2019 dove gareggia in 5 categorie: miglior film, migliore regia, migliore sceneggiatura e migliore interprete femminile e maschile. Accanto a Pierfrancesco Favino e Maria Fernanda Candido, anche Luigi Lo Cascio, Fabrizio Ferracane e Fausto Russo Alesi.

Il traditore e Martin Eden partecipano inoltre in questi giorni al BFI London Film Festival.