Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Faq - Domande frequenti

SENSIBILIZZAZIONI

1. Cos’è una campagna di sensibilizzazione? 
Dare risalto ad una manifestazione o ad un evento di cui è promotrice un’Associazione, o all’attività istituzionale dell’Associazione stessa, nelle trasmissioni televisive e/o radiofoniche senza riferimento a messaggi diretti o indiretti di raccolta fondi.


2. Come deve essere formulata la richiesta? 

La richiesta deve essere compilata su carta intestata dell’Associazione a firma del Presidente • La richiesta deve indicare chiaramente nell’ oggetto: “richiesta di sensibilizzazione” e deve contestualizzare, nel corpo della lettera, l’evento o le attività a cui si intende far riferimento.

E’ importante indicare oltre a data o periodo di preferenza anche uno o più referenti con numeri di telefono e/o fax e mail.


3. Le richieste di sensibilizzazione vanno presentate con una scadenza? 
La richiesta non è soggetta ad una tempistica definita . Per ragioni logistiche, gli uffici, salvo eventi straordinari, daranno priorità alle richieste presentate almeno trenta giorni prima della data dell’evento o del periodo richiesto.


4. Cosa non bisogna assolutamente citare perché la sensibilizzazione possa essere approvata?
 
Non bisogna fare riferimento a raccolte fondi, né citare numeri di conto corrente o numeri per sms, né usare termini quali: donazioni; sostenere; contribuire; aiutare…ecc. che possono essere interpretati come sollecitazioni a raccogliere fondi. 





RACCOLTE FONDI

1. Cos’è una campagna di raccolta fondi?
Dare risalto ad una manifestazione o ad un evento di cui è promotrice un’Associazione, o all’attività istituzionale dell’Associazione stessa, nelle trasmissioni televisive e/o radiofoniche con la possibilità di indicare le modalità di raccolta fondi, ovvero: c/c bancario e/o postale; messaggi sms, ecc.


2. Come deve essere formulata la richiesta?

La richiesta deve essere compilata su carta intestata dell’Associazione a firma del Presidente
La richiesta deve indicare chiaramente nell’oggetto: “richiesta di raccolta fondi”. 
E’ importante indicare oltre a data o periodo di preferenza anche uno o più referenti con numeri di telefono e/o fax e mail. 


3. Quali sono le scadenze entro le quali presentare la richiesta?
Il Regolamento prevede due periodi per presentare la richiesta di raccolta fondi: uno primaverile e uno autunnale e più esattamente: o Il bimestre marzo/aprile, per effettuare una raccolta fondi nel secondo semestre dell’anno in corso. o Il bimestre settembre/ottobre, per effettuare una raccolta fondi nel primo semestre dell’anno successivo. 

4. Quale è la certificazione necessaria da inviare insieme alla richiesta?
Atto Costitutivo dell’Associazione 
Statuto dell’Associazione 
Ultimo Bilancio pubblicato su un giornale e/o rivista commercializzabile in edicola e distribuito su tutto il territorio nazionale (non sono valide le cronache locali). 

Non è ritenuto sufficiente né valido ai fini dei requisiti richiesti inviare il bilancio non pubblicato.





CAMPAGNA SPOT “RAI PER IL SOCIALE”


1. Che cos’è una campagna spot “Rai per il sociale”?
Dare risalto promozionale all’attività istituzionale dell’Associazione sotto forma di SPOT, negli spazi gratuiti messi a disposizione dal palinsesto. Lo spot deve essere prodotto dall’Associazione stessa. 


2. Come deve essere formulata la richiesta?
La richiesta deve essere compilata su carta intestata dell’Associazione a firma del Presidente 
La richiesta deve indicare chiaramente nell’oggetto: “richiesta passaggio spot Rai per il Sociale”. 
É importante indicare oltre a data o periodo di preferenza anche uno o più referenti con numeri di telefono e/o fax e mail. 


3. Quali sono le scadenze entro le quali presentare la richiesta?
Il Regolamento prevede due periodi per presentare la richiesta di campagna “Rai per il Sociale”: uno primaverile e uno autunnale e più esattamente: o il bimestre marzo/aprile, per mandare in onda lo spot nel secondo semestre dell’anno in corso, o il bimestre settembre/ottobre, per mandare in onda lo spot nel primo semestre dell’anno successivo.


4. Quale è la certificazione necessaria da spedire insieme alla richiesta?
Atto Costitutivo dell’Associazione
Statuto dell’Associazione
Ultimo Bilancio pubblicato su un giornale e/o rivista commercializzabile in edicola e distribuito su tutto il territorio nazionale (non sono valide le cronache locali).

Non è ritenuto sufficiente né valido ai fini dei requisiti richiesti inviare il bilancio non pubblicato.


5. In quale formato inviare lo spot televisivo? 2 Beta SP e 2 DVD


6. Quanto deve durare uno spot? Lo spot deve durare 30 secondi.


7. E’ obbligatorio l'inserimento della scritta "Rai per il Sociale" nel filmato? Dove trovo le immagini da inserire nello spot? 
La denominazione "Rai per il Sociale" è obbligatoria per tutte le tipologie di spot a carattere sociale (inclusi quelli patrocinati da Pubblicità Progresso).
La scritta da inserire è predefinita e si può scaricare a questo link


8. E’ possibile mandare in onda anche uno spot radiofonico della stessa campagna?  Sì, è possibile compatibilmente con gli spazi in Palinsesto che essendo contingentati devono essere distribuiti equamente a tutte le Associazioni che ne abbiano i requisiti seguendo il principio del pluralismo.


9. Quali sono i supporti per lo spot radiofonico? 4 CD, audio compatibili con il programma NETIA (NO file tipo mp3; wave; o altri file audio digitali).


10. Cosa bisogna assolutamente evitare affinché lo spot televisivo e/o radiofonico possa essere approvato?
Non bisogna fare riferimento a raccolte fondi, né citare numeri di conto corrente bancario e/o postale o numeri per sms, né usare termini quali: donazioni – sostenere – contribuire - aiutare…ecc. che possono essere interpretati come sollecitazioni a raccogliere fondi. 

Lo spot non può contenere numeri a pagamento (né numeri fissi, né numeri verdi anche soltanto con scatto alla risposta). È tollerato soltanto l'inserimento di numeri verdi completamente gratuiti in alternativa all'indicazione del sito web (quest’ ultimo può apparire solamente nell'ultimo quadro del filmato).

Non possono essere menzionati nomi e cognomi di eventuali "testimonial", artisti o operatori del settore, siano essi noti o sconosciuti. Lo spot infatti deve essere esclusivamente autopromozionale dell’attività dell' associazione stessa e non può fare riferimento a terzi.



LINK CORRELATI