Rai.it
Sedi Rai

Cosenza

Indirizzo Viale G.Marconi - 87100
Telefono 0984/480211
Redazione 0984/398201
Fax 0984/480322
La Sede Regionale RAI della Calabria è stata istituita a Cosenza nell'anno 1958. I suoi uffici furono sistemati prendendo in affitto alcuni locali di uno stabile in Via Montesanto 25 di proprietà delle Assicurazioni Generali.

Inizialmente la Sede era ospitata in cinque appartamenti al quinto piano del suddetto edificio ed in seguito, nel corso degli anni, si ampliò, affittando via via altri locali in vari piani del medesimo immobile.

In particolare, nel 1979, con la realizzazione della terza rete TV e la nascita della programmazione regionale televisiva si rese necessaria la costruzione di uno studio televisivo, di sale di montaggio ed un controllo centrale per la messa in onda regionale e la ricezione e trasmissione di contributi e la realizzazione degli impianti infrastrutturali necessari, adattando, in un crescente compromesso di funzionalità, magazzini e negozi al piano terreno.

L'autorimessa ed i magazzini dì sede futono ospitati in locali, sempre in affitto, ubicati in altre zone della città.

La ricerca del terreno idoneo ad ospitare la nuova Sede, iniziata nel 1979, si orientò immediatamente su di un'area di proprietà della Amminìstrazione Provinciale sìta a nord della città, vicino alla futura zona direzionale. La trattativa si concluse nel luglio del 1982, con l'acquisizione da parte della RAI dì 16000 mq. di terreno, senza l'impegno dì iniziare subito la costruzione dell'immobile.

Il programma di finanziamento della nuova Sede fu inserito nel Piano investimenti del 1985-87.

Il progetto venne completato nell'ottobre 1985 dalla Direzione Tecnica della RAI e la concessione edilizia rilasciata dal Comune di Cosenza all’inizio del 1989. 

L'area su cui sorge la nuova Sede è compresa fra l'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria ed il tratto urbano della S.S. 19 Bis che congiunge Cosenza con Rende, in prossimità dei torrente Campagnano e dello svincolo per Castrolibero. Confina sul lato Sud con quella dell'lstituto Agrario, al quale é stata lasciata in uso una fascia dì 3.000 mq. di terreno di proprietà RAI, destinata a futuri ampliamenti. L'area recintata è quindi di 13.000 mq distinta in due parti ben definite e non comunicanti: quella relativa all'edificio principale ed alle relative dipendenze (Cerntrale Elettrica, piazzali, aree a verde) e quella destinata a parcheggio per il pubblico e per il personale.

L'edificio si trova in una posizione favorevolissima sia dal punto di vista logistico per la vicinanza dello svincolo autostradale di Cosenza Sud e della superstrada S.S. 107 Paola-Crotone che congiunge il Tirreno con lo Jonio, sia dal punto dì vista urbanistico sorgendo in una zona ricca di verde e che comprende, nel raggio di un chilometro, edifici architettonicamente altrettanto interessanti.

 La Sede Regionale rappresenta il servizio pubblico nella Regione e pertanto, deve assolvere i seguenti impegni:
- Promuovere, ideare e produrre informazioni e programmi, sia per la diffusione regionale, sia come contributo a quella nazionale, stimolando i rapporti con tutte le organizzazioni e realtà significative dei territorio
- assicurare l'esercizio e la manutenzione di impianti tecnici di produzione, distribuzione e diffusione dei programmi radiofonici e televisivi nella Regione e sviluppare la loro capillare estensione nel territorio
- mantenere un rapporto di collaborazione diretta con gli utenti per assicurare una migliore qualità tecnica dì ricezione del servizio televisivo e radiofonico.

In considerazione di tali impegni. è possibile individuare le linee primarie di attività: quelle dell'hardware, quella dell'elaborazione dei contenuti e quella della gestione di risorse che alimenta le prime due e sviluppa tutte le possibilità di utilizzo del prodotto.

La linea dell'hardware comprende tutte le attrezzature atte a produrre, distribuire e diffondere i'informazione ed i programmi ed è costituita dall'insieme degli studi radiofonici e televisivi e dalle relative regie, dalle sale di montaggio per la lavorazione del materiale registrato, dai locali tecnici di messa in onda, dagli impianti di collegamento per l'inoltro dei programmi sui circuiti regionali e nazionali e per la connessione della Sede con la rete telefonica., telegrafica e telematica della Rai.

L’insieme di queste attività è supportato dai laboratori per la manutenzione degli impianti, da un sistema di apparati di alimentazione elettrica che assicurano la regolazione e la continuità della fornitura di energia.

La seconda linea di attività è costituita dal settore giornalistico, che alimenta la produzione dell'informazione regionale con le trasmissioni radiofoniche e televisive e collabora con le testate nazionali con l'invio di servizi da studio o registrati.

La terza linea comprende il settore abbonamenti, dotato di agenzia postale per il contatto diretto con gli utenti, il settore amministrativo e del personale.

La Direzione di Sede rappresenta l'Azienda, sovrintende e coordina tutte le attività della Sede, individua e promuove le politiche di intervento e di presenza della RAI nella Regione.

In relazione a quanto sopra, il progetto è stato elaborato per avere caratteristiche ottimali per lo svolgimento di tutte le attività ed un buon grado di flessibilità per consentire ampliamenti e modifiche, in relazione a possibili mutamenti organizzativi ed alla crescita di attività produttive.