Rai.it
Rai

Grande successo di pubblico per "Il nostro Generale"

Fuortes :"Una ricostruzione magistrale per ricordare una parte importante della storia della Repubblica"

(none)
Grande successo per “Il nostro generale”, la serie su Carlo Alberto Dalla Chiesa della quale saranno in onda stasera, in prime time su Rai 1, gli ultimi due episodi. La fiction è stata vista nelle precedenti tre serate di trasmissione da una media di telespettatori che supera i 3 milioni e mezzo (3 milioni e 641mila, per la precisione). Lo share è risultato pari al 20% nella prima serata, in onda il 9 gennaio scorso, e si è costantemente mantenuto intorno al 18% di media negli altri due appuntamenti (17,5% il 10 gennaio scorso e 18,8% ieri, 16 gennaio).
“La lotta al terrorismo compiuta dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa è stata ricostruita magistralmente da “Il nostro generale” e la Rai, nel farla ricordare e conoscere, adempie a uno dei suoi compiti di servizio pubblico. Aver ottenuto una così ampia attenzione tra gli italiani premia tra l’altro la scelta di utilizzare la prima serata per non far dimenticare una parte importante della storia della Repubblica”, ha affermato l'Amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes. 
Prodotta da Rai Fiction in coproduzione con Stand by Me, la serie rievoca tra l’altro il “metodo Dalla Chiesa” nelle indagini contro le organizzazioni criminali, sia terroristiche sia mafiose, costituito da un insieme di intuito, studio meticoloso e circostanziato del fenomeno da contrastare e senso dello Stato. Prefetto di Palermo dopo la lotta a Brigate Rosse e Prima Linea, Dalla Chiesa fu assassinato nel 1982 dai sicari di Cosa Nostra in via Carini, a Palermo, un agguato nel quale persero la vita anche la seconda moglie, Emanuela Setti Carraro, e l’agente di scorta Domenico Russo.
L'analisi dei dati di ascolto delle tre prime serate di Rai1 mostra come la fiction abbia riscosso particolare presa tra i giovani: mentre il 47,6% della platea televisiva che ha visto la fiction è composto da adulti di età superiore ai 55 anni, il gradimento tra giovani e giovanissimi è stato del 40,7%. In questa componente di pubblico il 21,2% dei telespettatori de “Il nostro generale” è stato finora di adolescenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni, il restante 19,5% è composto da giovani adulti tra i 20 e i 24 anni.