Rai.it
Rai 3 e Rai Storia

Passato e Presente

Carlo Tresca, il nemico di tutti

(none)
Un “free lance” della rivoluzione. Così viene definito Carlo Tresca, sindacalista abruzzese che inizia la sua attività politica e giornalistica alla fine del XIX secolo. A “Passato e Presente”, in onda mercoledì 25 gennaio alle 13.15 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia, ne parlano il professor Marcello Flores e Paolo Mieli. Costretto a emigrare in America, si afferma come leader sindacale anche oltreoceano, a fianco dei lavoratori in lotta, e in difesa dei propri connazionali, sfruttati dai padroni, dalla malavita organizzata e indotti a vivere in condizioni orribili. Anarchico, antifascista, Tresca, dal suo giornale “Il Martello”, attacca continuamente Benito Mussolini, che aveva conosciuto quando erano entrambi esuli in Svizzera. Ma non risparmia l’altro campo, i comunisti obbedienti a Stalin e i leader delle comunità italo-americane spesso in combutta con la mafia. È il nemico di tutti, insomma, e quando viene ucciso, la sera dell’11 gennaio 1943, risulta difficile capire chi ha ordinato di uccidere il sindacalista di Sulmona, a New York, sulla quinta strada.