Rai.it
Rai Storia

Mixer. Vent'anni di televisione

Il 1981

(none)
Valentino, Laura Biagiotti e Krizia, Eugenio Scalfari e Indro Montanelli, David Bowie, Franca Valeri, Massimo Troisi, Carlo Verdone, Diego Abatantuono: questi i grandi protagonisti della seconda puntata di “Mixer. Vent’anni di televisione”, che Rai Cultura propone mercoledì 25 gennaio in prima serata su Rai Storia: il viaggio retrospettivo di Giovanni Minoli nella storia del suo rotocalco d’attualità che ha segnato un’epoca si sofferma sul 1981. 
Un periodo storico in cui scoppiò lo scandalo della P2: per affrontare il tema, vengono riproposti i “faccia a faccia” con Maurizio Costanzo, Angelo Rizzoli ed Eugenio Scalfari; il fondatore de La Repubblica si esprime inoltre sul ruolo del giornalismo, così come Indro Montanelli, che affronta anche il tema del fascismo e dell’attentato subìto nel 1977; segue un serrato botta e risposta fra Minoli e l’anarchico Pietro Valpreda e, infine, con uno dei grandi protagonisti della moda italiana, Valentino, sul fascino, la seduzione e la moda femminile. E la moda firmata però dalle donne è al centro anche di un servizio di costume di Pia Soli con gli incontri con le regine dello stile italiano Laura Biagiotti e Krizia. Arricchisce lo sguardo sulla società un servizio di Marcella Emiliani sull’incubo atomico e il traffico dell’uranio, con lo sfruttamento della Namibia e delle sue ricche miniere. Ricca la sezione dedicata allo spettacolo: in scaletta un’intervista senza filtri a David Bowie e il suo outing firmata da Daniele Doglio, e quelle in studio di Isabella Rossellini a Franca Valeri e ai nuovi comici, Massimo Troisi, Carlo Verdone e Diego Abatantuono. 
Chiude la puntata Paolo Villaggio nei panni della sindacalista Gemma Pontini, sempre in prima linea sui diritti delle donne, delle mogli e delle lavoratrici.