Rai.it
Rai Radio 3

La crisi dell'Egitto a Radio3 Mondo

(none)
La crisi economica, sociale e alimentare dell’Egitto occupa le pagine non solo della stampa internazionale ma anche di quella, estremamente controllata, interna. Pochi giorni fa, il quotidiano egiziano Al Ahram dava conto dell’annuncio del primo ministro egiziano Mostafa Madbouly sul governo che ha deciso di ampliare l'accesso all'acquisto del "pane a prezzo sussidiato". Lunedì 23 gennaio alle 11, a Radio3 Mondo, Luigi Spinola ne parla con Francesca Cicardi, giornalista esperta di Medio Oriente che ha vissuto a lungo in Egitto.
Per quasi un decennio, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha promesso al suo popolo che avrebbe rilanciato l'economia e costruito un nuovo Stato. Ma quest'anno, nel decimo anniversario del colpo di Stato che portò al potere l'ex capo dell'esercito, gli egiziani hanno ben poco da esultare. Decine di milioni di persone lottano per mettere il cibo in tavola, mentre la sterlina egiziana è scesa ai minimi storici e l'inflazione supera il 20%. Come gran parte del mondo, lo Stato arabo è stato duramente colpito dal Covid e dalla guerra della Russia in Ucraina. Ma la responsabilità è anche del regime autocratico di Sisi. Uno dei problemi più profondi è il ruolo dei militari nell'economia, che si estende dalle stazioni di servizio alle serre, ai pastifici, ai cementifici, agli alberghi, ai trasporti e a molti altri settori.