Rai.it
Rai 5

Sciarada. Il circolo delle parole

Etimo, per il museo della lingua italiana

(none)
I “luoghi” della lingua italiana: li visita il professor Giuseppe Antonelli nella puntata che chiude il ciclo “Etimo, per un museo della lingua italiana”, in onda lunedì 26 settembre alle 22.45 su Rai 5 per “Sciarada. Il circolo delle parole”.
E’ un viaggio nel nostro Paese alla scoperta di documenti, luoghi, voci e presenze che aiutano a seguire le tracce dell’italiano dal Placito di Capua, il primo documento in lingua volgare (960 d.C.), fino alle varianti dei contemporanei, come quelle suggestive vergate a penna da Eugenio Montale o a quelle contenute nei files di Valerio Magrelli. Un viaggio fatto anche di incontri che arricchiscono  il racconto: dal regista Pupi Avati, a giorni nelle sale con il suo Dante ispirato al lavoro di Boccaccio  sul Sommo Poeta, al giornalista e studioso del fumetto Luca Raffaelli;  dagli studiosi Elisabetta Tonello, esperta  delle trascrizioni della Commedia, a Giuseppe Patota; da Giulia Raboni e Angelo Stella, che introducono alle carte del Manzoni; al presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini che accompagna il programma nella storia e nelle stanze della più prestigiosa istituzione culturale italiana.
Il progetto televisivo nasce dal libro di Antonelli – docente all’Università degli studi di Pavia e presidente del comitato tecnico scientifico del Centro Manoscritti di Pavia fondato da Maria Corti - “Il Museo della Lingua Italiana” (2018) e segue la nascita del museo fiorentino, inaugurato nel luglio scorso nel complesso di Santa Maria Novella.