Rai.it
Rai 2

'Tulipani di seta nera', il Gran galà del sociale condotto da Lorena Bianchetti

Premiata anche la Fondazione Mama Sofia creata dall'ambasciatore Attanasio

(none)
Lunedì 4 luglio, in seconda serata su Rai2, Lorena Bianchetti condurrà il Gran Galà del Sociale ‘Tulipani di Seta Nera’, durante il quale verranno premiati i vincitori della XV edizione del Festival del cinema sociale in Italia. ‘Tulipani di Seta Nera’ promuove il lavoro di autori provenienti dall'Italia e dall'estero che, attraverso la cinematografia, rappresentano l’essenza stessa della diversità, dell’unicità e della fragilità delle persone e dei luoghi. Il Festival è presieduto da Diego Righini e realizzato dall'Associazione di promozione sociale "L’Università Cerca Lavoro", su idea di Paola Tassone, direttrice artistica della manifestazione. Nel corso della serata saranno consegnati i seguenti riconoscimenti: Miglior Corto; Miglior #SocialClip; Miglior Documentario, Miglior Digital Serie, cui si aggiunge la Menzione Speciale per la Miglior Fiction. I vincitori sono stati scelti da giurie specializzate, in collaborazione con i direttori artistici delle 4 categorie: Paola Tassone (cortometraggi), Grazia Di Michele (#SocialClip), Janet De Nardis (Digital Serie) e Gianfranco Pannone(Documentari).  Saranno premiate con il Tulipano anche  personalità dell’impresa, del lavoro, del giornalismo (in accordo con il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti) e dello sport (in accordo con il Comitato Paralimpico Italiano). Il premio per il miglior progetto territoriale sarà assegnato a Mama Sofia, la Fondazione creata da Luca Attanasio - l'ambasciatore italiano ucciso nell'attentato in Congo - con la moglie Zakia Seddiki, che interverrà per ritirare il riconoscimento.
Tra i partners istituzionali e culturali che hanno reso possibile l'iniziativa, Rai Cinema Channel, Rai per il Sociale, Ministero della Cultura, Ministero del lavoro e politiche sociali, Ministero della Transizione Ecologica, Ministero per le Disabilità, Ministero dell’Istruzione, gli Enti pubblici INAIL e ENIT, Istituto di Cine-TV Rossellini di Roma, Regione Lazio, Roma Lazio Film Commission, insieme ai partner culturali Anmil, Asvis, Ens e Fondazione Univerde.