Rai.it
Rai 5

"L'arte della passione. Grandi collezionisti italiani"

Cosa c'è dietro il desiderio di possedere un'opera?

(none)
Sono pochi quelli che fanno collezionismo per puro investimento economico. Dietro all'acquisto di un'opera d'arte ci sono i desideri umani più semplici: la passione, la ricerca della bellezza, l'affermazione di uno stato sociale, la ricerca della propria identità. Lo racconta il documentario prodotto da Rai Cultura “L’arte della passione. Grandi collezionisti italiani” di Emanuela Avallone e Linda Tugnoli, in onda giovedì 13 gennaio alle 19.20 su Rai5. 
Il doc propone una visita in alcune delle grandi collezioni italiane, partendo dalla “storica” Peggy Guggenheim Collection di Venezia, ospitata nel meraviglioso Palazzo Venier dei Leoni, affacciato sul Canal Grande dove la Direttrice Karole Vail racconta l’amore di Peggy Guggenheim, sua zia, per l’arte. Per passare, poi, ad un’altra donna innamorata da sempre dell’arte: Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, che dopo una vita passata a raccogliere le opere del cuore, ha aperto al pubblico le porte della sua collezione a Torino. E ancora Palermo, dove Francesca e Massimo Valsecchi ospitano nel barocco Palazzo Butera alla Kalsa una magnifica collezione di opere che rappresentano i vertici della produzione artistica di diverse epoche storiche e di varie culture. Ne parlano insieme all'architetto Giovanni Cappelletti e al curatore Claudio Gulli. Lavinia Biagiotti mostra la Collezione Biagiotti Cigna, una delle più ampie collezioni private italiane, che i suoi genitori Laura e Gianni, mossi da una passione per l'arte futurista, hanno raccolto alla continua ricerca di ispirazione per le loro creazioni. Alessandra Cerasi racconta la Collezione Cerasi a Palazzo Merulana a Roma, mentre Germano “Gerry” Bonetti, giovane e visionario avvocato milanese, darà uno sguardo al collezionismo al tempo dei social.
Grazie a Guido Guerzoni dell'Università Bocconi di Milano e Alessandra Di Castro, Presidente dell'Associazione Antiquari d'Italia, infine, il doc cerca di rispondere ad una domanda: perché compriamo arte?