Rai.it
Rai 3

Mi manda RaiTre con Federico Ruffo

L'inchiesta sui fondi contro il dissesto idrogeologico e le truffe sul web

(none)
Secondo una relazione della Corte dei Conti, il comune di Catania non ha speso i 31 milioni destinati alla mitigazione del rischio idrogeologico. Parte da qui l’inchiesta di “Mi Manda RaiTre”, in onda sabato 20 novembre alle 9 su Rai3. Il paradosso sta nel fatto che la città di Catania, come gran parte della Sicilia, nelle ultime settimane è stata colpita da un’eccezionale ondata di maltempo, con fenomeni denominati “Medicane”, caratterizzati da pioggia, grandine e tornado simili a quelli tropicali. Quei fondi sarebbero serviti a evitare allagamenti, smottamenti, distruzione? “Mi Manda RaiTre” ha raccolto anche le dichiarazioni del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.
Il maltempo delle ultime settimane non solo ha peggiorato una situazione idrogeologica già delicata, dalla Liguria, alla Lombardia, alla Sardegna, ma ha anche provocato delle vittime, e non è la prima volta che accade: in trasmissione la testimonianza di Marco Costa, padre di Serena, la giovane morta nel 2011 in seguito all’alluvione che devastò Genova. 
Lo spazio consumi è dedicato agli inganni del web e degli smartphone: dalla testimonianza di un telespettatore che ha perso ingenti somme di denaro a causa di falsi trader ai casi di sms truffa che arrivano sui dispositivi elettronici, il cosiddetto “smishing”. Quali strumenti possono usare i consumatori per difendersi? 
Tra gli ospiti di Federico Ruffo Maurizio Croce, commissario straordinario delegato al dissesto idrogeologico della Regione Siciliana; Pietro Piciocchi, Assessore ai lavori pubblici del comune di Genova; Luca Bianchi, direttore Svimez; Antonello Pasini, climatologo CNR; Domenico Angelone, Ordine dei geologi; Stefano Santin, Casa del consumatore; Fulvio Sarzana, esperto di nuove tecnologie; Romano Stasi, direttore operativo CERTFin; Luigi Conte, Presidente Associazione Nazionale Consulenti Finanziari.