Rai.it
Rai 3

A Mediterraneo la crisi del Libano, tra povertà e paura di una nuova guerra

In puntata anche i siti biblici della Giordania e i tatuaggi delle donne berbere

(none)

Rimane solo la luna piena a illuminare la lunga notte del Libano, schiacciato da una crisi senza precedenti nel silenzio della comunità internazionale. A Beirut una crisi soprattutto energetica: il prezzo dei carburanti è alle stelle, si ripetono continui blackout, i generatori di elettricità sono nelle mani dei privati con pesanti speculazioni. “Solo la luna piena” è il titolo del reportage che aprirà la prossima puntata di Mediterraneo, domenica 21 alle 12,25 su Rai3.
Poi viaggio in Giordania, nei siti biblici. A Betania, lungo le sponde orientali del fiume Giordano, il luogo del battesimo di Cristo. Un’atmosfera mistica e suggestiva che ogni anno accoglie migliaia di visitatori da tutto il mondo e di ogni fede religiosa.
Quindi in Marocco, alla scoperta degli antichi tatuaggi delle donne berbere, retaggio di una cultura antichissima. Figure dai significati nascosti, segni di appartenenza alle diverse tribù. Una pratica che risale a migliaia di anni fa e che sa scomparendo.
Infine, dalle teche di Mediterraneo, le lame di Toledo. La città spagnola da secoli è celebre per la lavorazione delle spade. Pezzi pregiati e unici che nascono in laboratori artigianali in cui il tempo sembra essersi fermato.
Mediterraneo, curata da Rino Cascio, Nicola Alosi e Lidia Tilotta, è una rubrica storica della TgR Rai: è giunta alla sua trentesima edizione. Viene realizzata a Palermo dalla TgR Sicilia, in collaborazione con le altre testate Rai, con il canale francese France 3 e la RTve spagnola.