Rai.it
Rai

I 60 anni dell'OCSE a "Radio3 Mondo"

Anna Maria Giordano ne parla con l'economista Marcella Corsi

(none)
Sono 38 gli Stati membri dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), costituita da un accordo entrato in vigore il 30 settembre 1961. In realtà era nata nel 1948 come Organizzazione per la cooperazione economica europea e con l'obiettivo di amministrare il Piano Marshall. L’Ocse ha in questi decenni saputo ritagliarsi sulla scena internazionale una posizione di grande rilievo. 
A “Radio3 Mondo”, in onda lunedì 11 ottobre alle 11 su Radio3, Anna Maria Giordano ne parla con Marcella Corsi, economista, dicente di Economia Politica e Development Finance al Dipartimento di Scienze Statistiche dell’Università di Roma “La Sapienza”. L’OCSE ha sede a Parigi dove si raccolgono ed elaborano dati e statistiche, si sviluppano analisi, si avanzano raccomandazioni e si discute su come migliorare il benessere dei cittadini. Si occupa di crescita, di occupazione, di concorrenza, di investimenti, di tecnologia e un’analisi del centro studi  Rhodium Group di New York nota che «l’Ocse ha avuto successo e ha aiutato a definire il carattere dei sistemi politici liberali postbellici in competizione con lo statalismo autoritario». Una funzione ancora e più necessaria adesso e in futuro?  La riunione di quest’anno intanto è dedicata ai temi del momento: la lotta alla pandemia, la ripresa economica, i cambiamenti climatici, la tassazione internazionale, il rafforzamento del sistema commerciale multilaterale e l’impatto delle nuove ed emergenti tecnologie sulla società.