Rai.it
Rai

Le iniziative per la Giornata Mondiale del Sordo

Presidente e Ad: "Rai sempre sensibile alla piena inclusione"

Domenica 26 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Sordo, una ricorrenza che sottolinea un tema rilevante e delicato per l’intera società. 
La Rai, come hanno sottolineato la Presidente Marinella Soldi e l'Amministratore delegato, Carlo Fuortes, "è da anni impegnata a onorare gli impegni previsti dal Contratto Nazionale di Servizio, a sostenere con spirito positivo e costruttivo chi si adopera a favore dei disabili sensoriali (sordi e ciechi), e a favorire la piena inclusione delle persone sorde e l’abbattimento delle barriere della comunicazione, con l'obiettivo di far crescere insieme il Paese nel segno della qualità dell’offerta".
Quest’anno, per tutta la settimana che precede la Giornata Mondiale del Sordo, la Rai ha previsto un significativo insieme di programmi ed iniziative realizzate da Rai Pubblica Utilità: su Rai5, dal lunedì al venerdì, tutte le mattine alle 10 cinque opere liriche completamente accessibili con sottotitoli, LIS e audiodescrizioni. Si tratta di produzioni uniche nel loro genere nel panorama europeo: Cenerentola, Tosca, La Traviata, Carmen e Rigoletto.
Domenica 26, invece, su Rai Premium, alle 19.20, la prima fiction italiana tradotta in LIS (sempre con sottotitoli e audiodescrizione), altro prodotto unico nel suo genere: “Io sono Mia”, su Mia Martini.
Infine, in prima serata, in diretta streaming su Rai Play, dagli studi del Centro di Produzione di Napoli, un programma prodotto da Rai Pubblica Utilità celebrativo della Giornata Mondiale del Sordo. Nel corso della serata si alterneranno momenti di riflessione e di approfondimento, testimonianze e rappresentazioni artistiche, oltre agli spazi dedicati a illustrare e raccontare quanto la Rai, attraverso le sue Direzioni e Strutture, fa, in termini di innovazione, sia dal punto di vista tecnologico che produttivo, per le persone sorde.