Rai.it
Rai

 "Chi è delle istituzioni" con Magrini (Aifa), Zaccheo (Art), Di Palma (Enac), Maestripieri (Acs)

La nuova produzione di Rai Istituzioni disponibile su Raiplay

(none)

“Il mio maggior auspicio è che nei prossimi cinque anni ci sia maggiore consapevolezza dopo l’esperienza Covid, nel ruolo delle agenzie tecniche specializzate come l’Aifa, con più rispetto della loro autonomia di giudizio e di espressione di pareri guidati esclusivamente dalle migliori evidenze scientifiche”. È quanto dichiara a Rai Istituzioni il direttore generale dell’Aifa – Agenzia Italiana del Farmaco, Nicola Magrini, nella nuova serie realizzata da Rai Istituzioni disponibile da oggi su RaiPlay dal titolo “Chi è delle Istituzioni”. Una produzione originale dedicata a far conoscere al grande pubblico i volti, il pensiero e le specifiche funzioni dei protagonisti di Istituzioni, authority, ministeri, Agenzie Nazionali, che regolano e vigilano su settori delicati e sensibili della vita del paese. Il presidente dell’Art – Autorità di Regolazione dei Trasporti, Nicola Zaccheo, si sofferma sull’importanza dell’interconnessione tra tutti i mezzi di trasporto:  “Il concetto di multimodalità per i passeggeri è per me  tra i più importanti, insieme a quello dell’intermodalità che riguarda il trasporto merci – sottolinea Zaccheo e aggiunge – il goal è quello di avere un mondo sempre più digitalmente interconnesso che aiuti non solo la regolazione economica dei trasporti, ma soprattutto i cittadini a vivere meglio il loro diritto alla mobilità, sancito dalla nostra Costituzione.”  Il presidente dell’Enac – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Pierluigi Di Palma, punta sulla ripartenza del mercato dopo la Pandemia “inizio il mio mandato nella fase più difficile del trasporto aereo degli ultimi vent’anni, ma essendo già un positivo di natura – aggiunge Di Palma - la mia idea è quella di accompagnare la ripartenza e recuperare il terreno perduto anche in una nuova visione, quella di un trasporto aereo più fortemente collegato alla tutela dell’ambiente”. Il direttore dell’Acs - Agenzia per la Cooperazione allo Sviluppo, Luca Maestripieri, punta sul consolidamento della struttura e sull’assunzione di nuove professionalità : “Proprio in questo periodo – sottolinea Maestripieri - è in corso una selezione per poter assumere sessanta nuovi funzionari. Se riuscissimo ad avere una nuova generazione di professionisti della cooperazione, sarò l’uomo più felice del mondo perché avrò raggiunto uno degli obiettivi che mi ero posto assumendo l’incarico di direttore di questa agenzia.”