Rai.it
Rai

"L'autostoppista" di Igor Righetti rende omaggio ad Alberto Sordi

Su Rai Isoradio tra gli ospiti anche Centomani, Fabrizi, Gullotta e Palombelli

(none)

Ultima settimana, prima della pausa estiva, per ‘L’autostoppista’ il programma di Igor Righetti su Rai Isoradio che, molto apprezzato dal pubblico,  ha riportato in radio i moltissimi ascoltatori che ogni giorno, per 12 anni, avevano seguito Righetti con entusiasmo e partecipazione ne “Il ComuniCattivo”. Anche questa settimana, dal lunedì al venerdì alle 17, sui 103.3 in FM, Righetti farà salire a bordo della sua vettura un personaggio del mondo dello spettacolo o della cultura, ma anche giovani influencer, imprenditori e professionisti, con i quali racconterà l’Italia e gli italiani con ironia, sagacia e creatività. Lunedì 7 giugno sarà la volta dell’attore Leo Gullotta e del direttore responsabile del quotidiano digitale “Affari italiani”, Angelo Maria Perrino, che spiegherà come difendersi dalle fake news che popolano il web e racconterà gli sviluppi dell’editoria digitale. La giornalista e scrittrice Roberta Damiata parlerà infine del suo nuovo romanzo “Stavo cercando te”. Martedì 8 giugno a fare l’autostop saranno l’attrice Valeria Fabrizi, l’influencer Lorenzo Castelluccio e Lorella Claudia Ridenti, direttore responsabile dei periodici Ora, Tutto, Voi e Lei Style, che si soffermerà a spiegare il successo dell’editoria familiare e gossip. Mercoledì 9 giugno parteciperà il regista  Antonio Centomani e giovedì 10 giugno sarà ospite Barbara Palombelli, giornalista e conduttrice radiotelevisiva. Ma la puntata clou sarà venerdì 11giugno, quando Igor Righetti  ricorderà il suo illustre cugino Alberto Sordi: sarà una puntata in omaggio al grande attore, in vista del 15 giugno, giorno in avrebbe compiuto 101 anni. Per ricordarlo assieme a Righetti saliranno a bordo Tiziana Appetito e Alessandro Canestrelli, figli dei fotografi di scena e amici di Sordi Enrico Appetito e Alessandro Canestrelli senior, la contessa Patrizia de Blanck con la quale l’Alberto nazionale ebbe una storia d’amore nei primi Anni Settanta e Orazio Anania, ideatore dell’Apoxiomeno International Award. “L’autostoppista” può essere ascoltato anche in tv (sul digitale terrestre e sul satellite), su RaiPlay Radio (www.rayplayradio.it/isoradio) e tramite la app di Radio Rai. In podcast si trovano tutti gli “autostoppisti” saliti a bordo finora. Sulla vettura è sempre presente il bassottino Byron il quale interagisce con gli autostoppisti e con le bizzarrie tecnologiche dell’auto. Con Byron vengono affrontate anche tematiche sul mondo animale e sul rapporto tra il personaggio e i quattro zampe. Un programma in cui l’imprevisto e la sorpresa, l’ironia sagace e graffiante, la narrazione veloce, il linguaggio vivace e l’abbondante creatività inchiodano l’ascoltatore e costituiscono l’ossatura di questo originale e innovativo format.