Rai.it
Rai

RaiPlay: "I Palazzi di Giustizia in tempi di Covid", la Cassazione

(none)
“Stiamo facendo delle riflessioni per proporre al legislatore alcune modifiche del procedimento civile in Cassazione che semplifichino un procedimento che oggi è troppo barocco e comporta dei tempi morti”. 
E ‘ quanto ha dichiarato il Primo Presidente della Corte di Cassazione Pietro Curzio nella terza puntata della serie “I Palazzi di Giustizia in tempi di Covid” prodotta in esclusiva per Raiplay e disponibile da oggi sul portale Rai. Un grande affresco sul funzionamento della macchina della giustizia durante la pandemia con il racconto delle funzioni delle Corti intrecciato con la descrizione delle bellezze artistiche custodite nelle sedi storiche.
Il presidente Curzio ha ricordato il funzionamento delle Corti Supreme di altri Paesi che a fronte di un minor numero di giudici possono contare su  articolate strutture di supporto: assistenti, studiosi, ricercatori universitari. “Vorremmo in questa fase - ha precisato - acquisire queste strutture di supporto per diminuire, tendenzialmente, in prospettiva, il numero dei giudici di Cassazione e per poter svolgere meglio la nostra funzione”.
Sulla durata dei processi si è soffermato il Procuratore Generale, Giovanni Salvi, secondo il quale, “l’introduzione del processo penale telematico che si sta avviando anche in Cassazione contribuirà significativamente a diminuire i tempi”. 
Dell’impatto del covid sull’attività di tutti i giorni della Corte Suprema ha parlato il Segretario Generale Luigi Marini.