Rai.it
Rai

Agatha Christie versus Hercule Poirot

Su Rai5 (canale 23) un assassino "innocente"

(none)
“L’assassinio di Roger Ackroyd” è tra i romanzi più famosi di Agatha Christie. Il segreto del suo successo è in una tecnica narrativa assolutamente originale per l’epoca - il libro è del 1927- ovvero l’assassino si nasconde dietro la maschera del narratore. Un’audacia letteraria che attira l’ira dei puristi che accusano la Christie di aver violato i canoni del romanzo poliziesco. E se Hercule Poirot, nell’indicare il colpevole, avesse commesso l’errore più grave della sua carriera di detective? Parte da questo interrogativo il documentario “Agatha Christie vs Hercule Poirot”, in onda mercoledì 7 aprile alle 19.25 su Rai5. A più di ottant'anni di distanza, con la complicità di Pierre Bayard, psicoanalista e professore di letteratura, Jean-Christophe Klotz offre un’affascinante “decostruzione” del libro e un ritratto originale di una scrittrice di culto, la cui vita conserva ancora oggi una parte di mistero. Bayard giunge a una conclusione assolutamente convincente, ma sbalorditiva: Agatha Christie è colpevole di un errore giudiziario. L'assassino non può essere il dott. Sheppard, come asserisce blandamente Hercule Poirot.