Rai.it
Rai

"Progetto Scienza Newton" su Rai Scuola (canale 146)

L'energia rinnovabile

(none)
Il superamento dell’uso di combustibili di origine fossile rappresenta un punto fermo ineludibile per il futuro del pianeta Terra. Ma quali sono le forme di energia pulita studiate dalla ricerca scientifica e tecnologica? Lo raccontano Davide Coero Borga e Claudio Lugni, esperto di energie rinnovabili del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nell’appuntamento con “Newton”, il programma di informazione e approfondimento scientifico di Rai Cultura, in onda venerdì 15 gennaio alle 21.30 su Rai Scuola. In primo piano l’idroelettrico, campo in cui l’Italia è stata apripista a livello planetario, le varie forme di solare, l’eolico e il geotermico. Emilio Campana, direttore del dipartimento Ingegneria e tecnologie per l’Energia del Cnr, e Marcello Costanzo e Francesco Salvatore dell’Istituto di Ingegneria del Mare del Cnr, spiegano il ruolo centrale che avrà il mare in questo settore. Al Centro Ricerche Casaccia dell’ENEA, il responsabile della divisione solare Giorgio Graditi e il responsabile del laboratorio tecnico solare Walter Gaggioli mostrano una interessante sperimentazione di economia circolare basata sull’utilizzo di residui di scarto dell’industria siderurgica come accumulatori di energia termica in impianti solari termodinamici. L’astrofisico e divulgatore scientifico Luca Perri racconta, infine, del curioso premio IgNobel attribuito al calcolo dell’area della pelle dell’elefante, per sottolineare quanto sia importante conoscere i propri fabbisogni energetici.