Rai.it
Rai

A "Tg2 Storie" il racconto dei fatti più importanti della settimana

(none)
Tg2 Storie, che racconta e approfondisce i fatti salienti della settimana appena trascorsa, nella puntata di sabato 9 gennaio a mezzanotte e mezza su Rai2, partirà con le prime parole di Gaetano, gambizzato per una lite stradale nella provincia di Napoli. “Mi rialzerò” ha detto Gaetano che è tornato finalmente a casa, dopo tre mesi di cure. Il servizio è di Alessandra Barone .
Poi, sognando l’America, in Messico, a Matamoros, un reportage dalla terra dei migranti latinoamericani in fuga verso il Nord, bloccati al confine con gli Stati Uniti. La spietata vita negli accampamenti di frontiera, nel racconto di Giammarco Sicuro.
Sciare con la testa nel cuore del Trentino in compagnia della guida alpina: più sicuri in mezzo al bosco, con sonda, pala e l'Arva, lo strumento di ricerca in valanga, in un servizio di Silvano Ploner.
E ancora, da Mosca, la storia del miliardario geniale che isola e neutralizza i virus informatici: si comportano come il Covid ma si distruggono in 24 ore. Di Marc Innaro.
Come si passa da ring  all'accoglienza in cucina?  La storia di un campione di pugilato che ha scoperto tutto il bello di fare lo chef.  Se ne occupa Andrea Romoli.
In fondo al mare, al largo di Piombino, la Marina Militare localizza preziose anfore risalenti al 50 avanti Cristo. I subacquei in azione per recuperarle, nel servizio di Olimpia Mignosi.
Caramelle d’autore. Dalle pentole in cucina alle caramelle finite persino nei libri di storia dell'arte: il successo di Roberto Bernardi, l'artista che dipinge la normalità. Il servizio è di Simona Burattini.
Poi, cent’anni di letteratura: l'8 gennaio del 1921 nasceva in Sicilia lo scrittore Leonardo Sciascia, lucido analista del Novecento. Il ricordo, attraverso i racconti degli amici. Di Valter Vecellio.
E per finire, un ballo anti covid in corsia  che commuove. Succede a Merano, dove medici e infermieri hanno portato un po’ di allegria in ospedale , ballando sulle note di Jerusalema. Il video  è diventato virale con oltre sedici milioni di visualizzazioni. Di Lucio Giudiceandrea.