Rai.it
Rai

A Radio3Mondo il fronte caldo del Sahara Occidentale

Su Radio3 con Laura Silvia Battaglia

(none)
Il 13 novembre i soldati marocchini sono entrati nella zona cuscinetto pattugliata dalle Nazioni Unite, vicino a Guerguerat, che separa il territorio del Sahara occidentale controllato da Rabat dalla "zona liberata" controllata dal Fronte Polisario.  Così facendo, l’esercito marocchino ha violato gli accordi del cessate il fuoco del 6 settembre 1991, con il Fronte Polisario che in risposta ha dichiarato lo "stato di guerra" avvertendo che migliaia di volontari della Repubblica Democratica Araba Saharawi (SADR) erano pronti a combattere.
Nei giorni successivi, l'Onu - che ha esortato sia Rabat che il Fronte Polisario a rispettare il cessate il fuoco - ha ricevuto segnalazioni di diverse "sparatorie" da entrambe le parti. Scontri confermati dal segretario del Fronte Polisario, Brahim Ghali, che è anche comandante dell’esercito e presidente della Repubblica araba sahrawi democratica (Rasd), che ha dichiarato ufficialmente la fine del cessate il fuoco del 1991, e ha annunciato di aver attaccato postazioni marocchine lungo il muro costruito da Rabat e che divide in due, da nord a sud, il Sahara Occidentale.
Giovedì 19 novembre alle 11.00 su Rai Radio3 Laura Silvia Battaglia ne parlerà con Gilberto Mastromatteo, giornalista esperto di Maghreb, collabora con RSI, e con Mohamed Dihani, attivista sahrawi.