Rai.it
Rai

"Passato e Presente" e gli anni del boom 

Su Rai3 la "rivoluzione" della casa

(none)
Gli anni del boom, tra il 1958 e il 1963, attraverso le trasformazioni avvenute nel modo di arredare e vivere la casa. Un periodo che Paolo Mieli analizza con la professoressa Enrica Asquer a “Passato e Presente”, il programma di Rai Cultura in onda venerdì 31 luglio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Quasi in ogni abitazione arrivano oggetti prima sconosciuti, come la lavatrice e il frigorifero, necessari a far risparmiare tempo alle donne che iniziano a entrare nel mondo del lavoro. La cucina da ‘economica’ diventa ‘componibile’. Cambia il modo di conservare i cibi e, di conseguenza, il modo di mangiare degli italiani. Arrivano la plastica, il riscaldamento. Trionfa il metodo dell’acquisto a rate perché gli italiani vogliono tutto e vanno alla conquista di condizioni di vita migliori di quelle dei propri genitori o nonni. In ogni soggiorno, o sala da pranzo, compare un oggetto che presto diventerà indispensabile, il televisore. Gli italiani si ritrovano la sera in camera da letto, che diventa il luogo dell’intimità della coppia. Culle e lettini trovano via via posto in un’altra stanza della casa: la camera dei ragazzi o ‘cameretta’. Sono i ‘giovani’ il vero soggetto emergente in questi anni, presi tra musiche, gusti, abbigliamento e consumi non condivisibili con altre generazioni. E tra gli oggetti destinati ai bambini c’è la carrozzina con le ruote grandi, con cui la donna può evadere dalla stretta dimensione domestica. Perché il ’68 è alle porte e tutto cambierà.