Rai.it
Rai

La "Wild Italy" di Rai5 (canale 23)

L'"invasione" di cormorani e cigni

(none)
Due grandi uccelli acquatici sono protagonisti di un vero e proprio boom demografico che sembra inarrestabile: sono il cigno reale e il cormorano, sempre più spesso presenti in laghi, stagni, paludi e fiumi. “Wild Italy”, in onda giovedì 30 luglio alle 14.00 su Rai5, descrive l’incredibile diffusione di questi animali nel nostro paese. Al di là delle apparenze, entrambe sono creature di successo: dietro l’aspetto elegante e aristocratico del cigno reale, si cela un uccello energico, che non tollera intrusi e sfida anche gli uomini. Un tempo confinato ai parchi e ai giardini, oggi insieme ad altri uccelli ha riconquistato la libertà e trasformato i nostri laghi in paradisi tropicali. Il cormorano, invece, è selvatico da sempre e da sempre mangia pesce. Pesa 3500 grammi e consuma ogni giorno mezzo chilo di sogliole, spigole, muggini, pesci gatto. Se i cormorani fossero pochi, il loro impatto sulle risorse ittiche sarebbe trascurabile. Ma se il loro numero esplode? Cosa succede? I cormorani non possono più accontentarsi di quanto offrono il mare e i laghi e sono costretti a spingersi nel cuore delle città, purché ci sia acqua e soprattutto ci siano pesci. Da scovare anche nelle rapide più impetuose e nelle acque più torbide.