Rai.it
Rai

#lascuolanonsiferma, teatro napoletano, musica e pagine di storia

L'offerta straordinaria di Rai Cultura su Rai5 (canale 23) e Rai Storia (canale 54)

(none)
Un nuovo omaggio a Eduardo Scarpetta, Daniele Gatti con l’Orchestra di Santa Cecilia e un viaggio nella Storia: prosegue nel pomeriggio di mercoledì 20 maggio l’offerta straordinaria di Rai Cultura su Rai5 (canale 23) e Rai Storia (canale 54) per #lascuolanonsiferma.
Su Rai5, alle 15.30 va in scena la commedia di Eduardo Scarpetta “Li nepute de lu sinneco”, nella versione diretta e interpretata nel 1975 da Eduardo De Filippo, con Luca De Filippo, Angelica Ippolito, Lina Sastri, Mario Scarpetta. 
Grandi pagine di musica alle 18.00: Daniele Gatti dirige l’Orchestra di Santa Cecilia in un concerto registrato nel 2016 con la Sinfonia n. 1 detta “Primavera” e la n. 3 detta “Renana” del grande compositore tedesco Robert Schumann. In programma anche la Rapsodia per contralto di Johannes Brahms, con la voce solista di Sara Mingardo e il Coro Maschile di Santa Cecilia
Su Rai Storia, invece, si parte alle 15.00 con la storia del Maxiprocesso alla mafia in una puntata di “Maxi” dedicata al faccia a faccia tra i due boss, Pippo Calò e Tommaso Buscetta, mentre alle 16.00 nuovo appuntamento con la figura di Benito Mussolini ricostruita da Vittorio Caracciolo in “Tutti gli uomini del Duce”.
Alle 17.00 salgono in cattedra i #maestri”: il professor Alessandro Barbero si sofferma sui totalitarismi in Europa, mentre il professor Luca Serianni spiega la lingua di Dante.
Storia antica alle 17.30: “Cronache dall’antichità” e Cristoforo Gorno tornano al tempo degli imperatori Costantino e Teodosio per raccontare l’affermarsi del Cristianesimo come religione di stato.
L’offerta si conclude alle 18.30 con il professor Fulvio Cammarano e Paolo Mieli che a “Passato e Presente” rievocano la vicenda politica di Francesco Crispi da eroe del Risorgimento e paladino delle idee democratiche e repubblicane a simbolo di un potere autoritario e imperialista.