Rai.it
Rai

Radio 3 per l'anniversario della strage di Capaci

Una programmazione dedicata nel 28° anniversario

(none)
In occasione del 28° Anniversario della strage di Capaci, sabato 23 maggio Rai Radio 3 proporrà degli appuntamenti speciali con le trasmissioni “Il teatro di Radio3”, “Piazza Verdi” e “Uomini e profeti”. Quest'ultima, sabato alle 9.30, affronterà il ricordo di Falcone partendo dell'idea di giustizia che guidava le sue azioni, allo stesso tempo rigorose e umane. A partire da qui si tratterà la questione, dettata dall'attualità, di una società giusta, in tutte le sue declinazioni, con l'ex magistrato Elvio Fassone autore del libro “Fine pena ora” e con la filosofa Marina Lalatta Costerbosa. Alle 15.00 a “Piazza Verdi” andrà invece in onda la puntata speciale: “I giorni da Falcone a Borsellino”. Quante parole scorrono in 57 giorni? Chi ha rubato il diario di Giovanni Falcone al ministero della Giustizia? Chi ha rubato l'agenda rossa di Paolo Borsellino in via d'Amelio? Cosa c'era nel diario di Giovanni Falcone? Cosa aveva annotato Paolo Borsellino nei 57 giorni che gli restarono da vivere dopo la morte dell'amico di una vita? Le tracce dei ladri di parole si sovrappongono nel corso di una narrazione che, per la prima volta su un palcoscenico, mette a nudo i ritardi e i misteri delle indagini. E poi, cambio di scena: dai pizzini criptici di Provenzano a una traccia che porta alla cassaforte di Vito Ciancimino, dal misterioso ruolo di una donna senza volto, alle deviazioni di una parte dell’apparato investigativo. Tutto questo in due spettacoli teatrali: “Le parole rubate” e “I Traditori”. Sono passati 28 anni da quel 23 maggio 1992. In occasione dell’anniversario della strage di Capaci, Piazza Verdi sabato 23 maggio manderà in onda per la prima volta gli spettacoli opera-inchiesta sui misteri delle stragi Falcone e Borsellino, concept di Gery Palazzotto, musiche composte ed eseguite da Marco Betta, Fabio Lannino, e da Diego Spitaleri. A cercare le parole rubate di Falcone e Borsellino, l'attore Gigi Borruso. Non mancheranno gli interventi di tutti gli autori e del Sovrintendente del Teatro Massimo Di Palermo, Francesco Giambrone, intervistati da Oliviero Ponte di Pino. Infine, la sera alle 20.30, per “Il teatro di Radio3”, andrà in onda “Pizzo, canti di denuncia”, uno spettacolo di Riccardo Lanzarone con le musiche di Fabio Gesmundo (realizzato con il sostegno di Addiopizzo – Mat Teatro – Reh Recording Studio). Il progetto è nato dal fortunato e prezioso incontro tra l’attore siciliano Riccardo Lanzarone e il comitato AddioPizzo, un movimento aperto che nasce a Palermo e che agisce dal basso, facendosi portavoce di una “rivoluzione culturale” contro la mafia.