Rai.it
Rai 1

Viaggio nella Chiesa di Francesco

Intelligenza artificiale, ingegneria genetica, ricerca medica: la sfida etica di fronte alla rivoluzione digitale

Il racconto del summit Vaticano, svoltosi a Roma nelle scorse settimane, che ha portato alla firma di un manifesto etico presentato a Papa Francesco -protagonisti i vertici delle multinazionali informatiche -  al centro dello Speciale di Rai Vaticano, in onda domenica 22 marzo alle 00.30 su Rai1 nel programma “Viaggio nella Chiesa di Francesco” di Massimo Milone e Nicola Vicenti. Lo Speciale “Etica per gli algoritmi” è di Elisabetta Castana.
Le parole di Papa Francesco (lette dal Presidente della Pontifica Accademia per la Vita  Mons. Vincenzo Paglia che ha promosso e coordinato l’Assemblea straordinaria dell’Accademia sul tema); le interviste, tra gli altri,  al Presidente di Microsoft Brad Smith, al Vice Presidente di IBM John Kelly III, al Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli; il lavoro dei Laboratori dell’Istituto Italiano di Tecnologia, a Genova, dove, da anni, è in corso la sfida tecnologica dell’Intelligenza Artificiale, sono il filo conduttore dello Speciale.
“Non basta semplicemente affidarci alla sensibilità morale di chi fa ricerca e progetta dispositivi e algoritmi – ha detto, tra l’altro, Papa Francesco ai protagonisti dell’Assemblea Vaticana – occorre sempre creare corpi sociali intermedi che assicurano rappresentanza alla sensibilità etica degli utilizzatori e degli educatori”.
La Pontificia Accademia per la Vita ha invitato così scienziati, teologi, filosofi, rappresentanti delle istituzioni e guru della tecnologia, per affrontare il tema etico. Sottoscritta e presentata, per la prima volta, una Carta etica con l’impegno a rendere l’intelligenza artificiale sempre rispettosa della dignità umana. “Noi non vogliamo il post-umano - spiega Mons. Paglia a Rai Vaticano - vogliamo più umano, un appassionato coinvolgimento per la felicità di tutti. Vorremmo che questa tecnologia, ispirata anche dalla Chiesa e dal Vangelo, possa aiutare tutti i Paesi, anche i più poveri, a usufruire, del progresso, dello sviluppo e di quel benessere che rende la vita di tutti più umana, perché la disuguaglianza prodotta dalla tecnologia sarà più drammatica e più amara di quella prodotta oggi dall’economia”. 
Per Brad Smith, Presidente di Microsoft: “Se vogliamo che la tecnologia sia una forza per il bene dobbiamo essere pronti a dire no al suo utilizzo se questo dovesse essere nocivo. E il momento giusto per farlo è prima che arrivino le difficoltà. Dopo che i problemi si presentano può essere molto più difficile far tornare il genio dentro la lampada. Quindi io penso che il momento di pensarci è adesso”. 
Per John Kelly III, Vice Presidente di IBM: “Noi crediamo che sia estremamente importante avere sottoscritto questa Call, perché così possiamo impostare dei binari che ci aiuteranno a tenere dei comportamenti corretti. Tutto ruota intorno all’etica, alla privacy, al fatto di essere sicuri di fare le scelte giuste con queste tecnologie”. 
Per David Sassoli, Presidente del Parlamento europeo: “Il Papa è un grande alleato, perché nel suo discorso parla di diritti, di regole, di etica, di valori. Quindi, naturalmente, per noi questo è molto importante”. 
Lo Speciale sarà in replica su Rai Storia domenica 29 marzo alle 11.30 e, per l’estero, sui canali di Rai Italia.