Rai.it
Rai Sport

Raisport Classic weekend

Uno Squalo a Sanremo e gli azzurri d'Argentina

(none)

Nel giorno della Classicissima, che si sarebbe dovuta correre domani, sabato 21 marzo, il palinsesto di RaiSport Classic sarà completamente dedicato alla più famosa corsa di primavera. Sarà l’occasione, dalle 16 a mezzanotte, per rivedere la prima e l’ultima delle sette affermazioni di Eddy Merckx, numero che rende, ancora oggi, il “Cannibale” primatista dei successi della corsa, ma anche lo spunto regale di Beppe Saronni nel 1983, le volate cicloniche di Cipollini nel 2002 e di Petacchi nel 2005, e, per finire, in seconda serata, alle 23.30, la perla di Vincenzo Nibali. Lo Squalo dello Stretto, due anni fa, fu protagonista di un finale di gara straordinario, con l’attacco sul Poggio e l’arrivo a braccia alzate in via Roma, anticipando il ritorno del gruppo e riportando la Classicissima in Italia dopo 12 anni.

Il fine settimana di Raisport Classic proseguirà, domenica, con un altro tuffo nel passato calcistico azzurro, stavolta meno recente ma ugualmente entusiasmante. In apertura  ed in  chiusura di programmazione, infatti, alle 16 ed alle 22, andranno in onda Italia-Francia e Italia-Ungheria, le prime due gare che videro impegnata la nazionale di Bearzot nel Mundial argentino. Dopo lo shock per il gol di Lacombe, subito dopo 44”, gli azzurri rimontarono, all’esordio, la Francia di Platini, ponendo le basi per il trionfo successivo ai danni dei magiari, in  una delle partite più belle della nostra storia mondiale.