Rai.it
Rai 5

I segreti del deserto

Una maratona dedicata alla lotta contro la desertificazione nel giorno del "World Water Day"

La lotta contro la desertificazione è una delle grandi sfide del XXI secolo e coinvolge scienziati, governi e gente comune. Nei luoghi desertici del Pianeta, sempre più spesso l’uomo combatte una quotidiana guerra per raggiungere risorse idriche sempre meno disponibili a causa dei cambiamenti climatici. In questi territori la ricerca di nuove modalità di irrigazione e rinascita della vegetazione è costante e decisiva. Nel giorno in cui ricorre il “World Water Day”, la Giornata Mondiale dell'Acqua, ricorrenza internazionale che celebra il diritto universale all'acqua potabile, Rai Cultura racconta questa quotidiana battaglia per l’acqua con la serie in cinque puntate “I segreti del deserto”, in onda domenica 22 marzo a partire dalle 14.05 su Rai5. Una maratona per raccontare la vita e la natura degli immensi deserti della Cina, del Cile, dell'Africa centrosettentrionale, dell'Asia centrale e dell'Australia. Cinque episodi monografici che descrivono il lavoro e l’impegno quotidiano di schiere di ricercatori di tutto il mondo, per far rivivere oasi, laghi e fiumi di tutti i continenti, alla ricerca di soluzioni efficaci ai danni del passato e far fronte a un fabbisogno di acqua sempre maggiore. In Africa, in un secolo, il Sahara si è esteso per 250 chilometri verso Sud, rendendo la terra sterile e costringendo intere popolazioni a spostarsi alla ricerca di condizioni di vita migliori. In Asia centrale, invece, il più giovane deserto del mondo, l’Aralkum, è nato dopo il prosciugamento - in parte causato dall'uomo - del Mare di Aral. Le popolazioni locali si trovano oggi a lottare per la rinascita di una natura presente ormai solo nei racconti dei vecchi. Anche in Australia gran parte della superficie è coperta da aree desertiche. La cronaca recente insegna che, nel sudovest e nel centro del Paese, il clima sa essere davvero implacabile. Chi pensava di aver trovato qui la terra promessa è costretto a rimettere in discussione certezze maturate nei pochi secoli di storia dell'isola. In primo piano anche la Cina, impegnata da alcuni anni nella incessante lotta alla desertificazione.