Rai.it
Rai 5

Addio a Mirella Freni

Rai Cultura ricorda il celebre soprano con "La Bohème"

Una delle voci più belle e inconfondibili del mondo della lirica, grande interprete della scuola italiana nei teatri più importanti del mondo, talento prodigio già all’età di dieci anni quando si fece notare in un concorso radiofonico Rai con “Un bel dì vedremo” da Madama Butterfly. Rai Cultura ricorda il soprano Mirella Freni, scomparso ieri all’età di 84 anni, riproponendo una delle sue interpretazioni più memorabili: quella di Mimì ne “La Bohème” di Puccini, in onda stasera 10 febbraio alle 21.15 su Rai5, al fianco di un’altra grande voce modenese, Luciano Pavarotti, suo compagno di palcoscenico in molte occasioni nonché coetaneo e “fratello di latte”. I due vennero chiamati a interpretare insieme il capolavoro pucciniano nel 1996, a cento anni esatti dalla Prima rappresentazione assoluta dell’opera al Teatro Regio di Torino. La direzione musicale è affidata al maestro Daniel Oren mentre la regia teatrale è curata da Giuseppe Patroni Griffi. Sul palco, al fianco di Mirella Freni e Luciano Pavarotti che interpretano Mimì e Rodolfo, compare anche un giovane Davide Livermore nel ruolo del venditore ambulante Parpignol. Orchestra e coro del Teatro Regio. Regia televisiva di Ilio Catani.
In oltre 40 anni di carriera, Mirella Freni ha interpretato più di 40 ruoli, ricevendo innumerevoli premi e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale. Specialista dei ruoli pucciniani, ha spaziato in tutto il repertorio belcantistico e veristico, cantando con i maggiori direttori d’orchestra della sua epoca, da Karajan a Böhm, da Gavazzeni ad Abbado.