Rai.it
Rai Storia

a.C.d.C

Il genio del Rinascimento

(none)
Mai la cultura, l’economia e la scienza conobbero un progresso così veloce nel giro di un secolo come nel Rinascimento. Ma quale fu il fattore catalizzante, il “fattore Rinascimento”? Nel documentario “Il genio del Rinascimento” – che Rai Cultura propone giovedì 16 gennaio alle 21.10 su Rai Storia per “a.C.d.C.”, con un’introduzione del professor Alessandro Barbero - quel periodo storico viene fatto rivivere partendo dall’antica Roma fino all’età delle Crociate e della Morte Nera nel XIV secolo d.C., eventi che ne definirono gli sviluppi. In primo piano anche l’opera di Michelangelo e il grande cantiere che avrebbe portato alla costruzione della Basilica di san Pietro; le famiglie di banchieri come i Medici; e il laboratorio di Johannes Gutenberg. Vengono, inoltre, esaminate alcune delle grandi conquiste del periodo rinascimentale, come la prospettiva lineare, la stampa e la partita doppia. L'interrogativo di fondo riguarda proprio il significato di queste conquiste che oggi, dopo mezzo millennio, continuano a essere di notevole importanza, al punto da poter parlare di un “fattore Rinascimento”. La miniserie entra nel dettaglio, con scene di ricostruzione fiction e “ricercatori speciali”: scienziati, grandi imprenditori, disegnatori di moda e artisti.