Rai.it
Rai 5

Tolkien. Il professore, l'anello e il tesoro

Alla scoperta di un capolavoro

(none)
Alla fine degli anni '90 il giovane regista neozelandese Peter Jackson gira una trilogia cinematografica tratta dalla celebre saga “Il Signore degli Anelli”, dello scrittore inglese JRR Tolkien. Quando uscirono nelle sale, tra il 2001 e 2003, i tre film registrarono un successo senza precedenti, collezionando, tra l'altro, anche molti premi Oscar. È solo una delle conferme di quanto “Il Signore degli Anelli” e il suo spin off “Lo Hobbit” siano immensamente popolari sebbene a lungo relegati in quella che viene definita "letteratura di genere". Il documentario “Tolkien. Il professore, l’anello e il tesoro” in onda lunedì 11 novembre alle 20.15 su Rai5, racconta non solo e non tanto l'opera, quanto l'uomo e l'intellettuale JRR Tolkien, la sua formazione e la sua unicità nel panorama letterario mondiale. Attraverso lettere, scritti e interviste si scopre che il professor Tolkien era non solo un fine letterato e un filologo, ma anche uno specialista che, basandosi sulle sue profonde conoscenze linguistiche, aveva persino inventato una lingua artificiale, il quenya, nel quale era anche in grado di comporre versi e poemi.