Rai.it
Rai 1

Passaggio a nord ovest

Il muro di Berlino, la storia in Hd

Passaggio a nord ovest, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, in onda sabato 9 novembre alle 15 su Rai1, partirà per una lunga esplorazione in continenti lontani, in remote epoche della storia e farà assistere a fenomeni naturali spettacolari. Cosa si mangiava a Pompei prima dell’eruzione? Per scoprirlo, si andrà, insieme ad Alberto Angela, nel Laboratorio di Ricerche Applicate che si trova all’interno degli scavi archeologici di Pompei, dove vengono analizzati reperti appena ritrovati. A distanza di 2000 anni, si vedrà come si sono conservati alimenti di uso comune per la vita dell’epoca, come il grano, il farro o i datteri. Attraverso documenti storici e testimonianze dirette dei protagonisti, si racconterà la storia del muro di Berlino, nato nella notte tra il 12 e il 13 agosto del 1961. Un evento che ha separato il mondo e l’Europa in due blocchi fino al suo abbattimento, avvenuto 28 anni dopo. Inoltre, grazie ad una complessa ricostruzione grafica in HD, si conoscerà la conformazione delle due barriere che dividevano la Germania dell’Est dalla Germania dell’Ovest, fino al 1989. La prima è la più nota, ovvero il Muro di Berlino. Ma ce n’era un’altra, ancora più estesa e altrettanto munita e sorvegliata. Era la frontiera che divideva i due stati. In particolare, la ricostruzione virtuale porta lungo il tratto di Hötensleben, un villaggio quasi inglobato nella struttura di protezione allestita dalle autorità della Germania Orientale, essenzialmente per evitare le fughe verso l’ovest. 
Ogni anno, in occasione dell’ultima luna, la più grande città del nord della Thailandia, Chiang Mai, si trasforma in un centro spirituale. La città, soprannominata “la città dei 300 templi”, accoglie per 3 giorni migliaia di visitatori da tutto il mondo per un evento chiamato Yi Peng. In questa occasione vengono rilasciate migliaia di lanterne, che illuminano il cielo notturno della città. La magia che si sprigiona simboleggia la serenità e il benessere ritrovato, precetto tipico della filosofia buddista.