Rai.it
Rai 3

Tgr RegionEuropa

La nuova Europa

Riparte dal racconto della “nuova Europa” la diciottesima stagione di “RegionEuropa”, il settimanale europeo della Tgr, a cura di Dario Carella, che torna domenica 6 ottobre alle 11.30 su Rai 3 e in live streaming su RaiPlay. Il programma, che analizza i rapporti fra i territori italiani e le istituzioni dell’Unione, si apre con il servizio di Antonio Silvestri sulle strategie della nuova Commissione Europea i cui membri sono stati ascoltati dalle commissioni competenti, questa settimana al Parlamento Europeo a Bruxelles. Nell’occasione il Commissario italiano Paolo Gentiloni è stato promosso senza bisogno del voto della Commissione Affari Economici e Monetari presieduta dall’europarlamentare del PD Irene Tinagli.
Le regioni dell’Unione, intanto, ribadiscono il loro no ai tagli ai fondi per gli investimenti e la coesione economica e sociale, sempre più probabili dopo la Brexit. L’europarlamentare Rosa D’Amato del M5S annuncia che il governo italiano chiederà di non computare nel patto di stabilità gli investimenti green. Sempre nella capitale europea, dopo diversi incontri istituzionali, il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, si dice preoccupato perché la Commissione potrebbe non mantenere gli impegni con i territori locali.
L’economia sostenibile e il green sono al centro anche del reportage sugli agrotessuti: l’Associazione “Donne in campo” della Cia ha promosso una riflessione sulle stoffe di lino, canapa e seta che possono rappresentare una importante opportunità per le imprese agricole. Un’attività che può essere supportata dai piani di sviluppo rurale europei come rilevano la Presidente di “Donne in campo”, Pina Terenzi, e l’imprenditrice Luisa Bezzi. Da Genova, Pierpatrizia Lava racconta come procede il progetto europeo di economia circolare “Stelle Blu del Mediterraneo” con una intervista al direttore operativo del progetto Enzo Biassoni; da Bologna Paolo Pini racconta, invece, la tre giorni emiliana della Coldiretti, che continua a battersi in sede europea affinché il comparto agroalimentare non subisca tagli a pioggia e nuove tasse sempre per effetto della Brexit e di alcune politiche nazionali di rientro dal deficit.
Nel notiziario “Qui Bruxelles Qui Strasburgo” in primo piano le immagini della mostra “Mediterraneo” con cui l’europarlamentare del Pd Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, ha raccontato la tragedia del 3 ottobre del 2013 quando nelle acque antistanti l’isola morirono 368 migranti.
“RegionEuropa” propone, inoltre, immagini e voci di un evento eccezionale: l’udienza privata concessa da papa Francesco in Vaticano alla Direzione della Tgr guidata dal direttore della testata Alessandro Casarin, da Papa Francesco, in occasione dei 40 anni di trasmissione della testata regionale della Rai.
Conclude l’appuntamento con “RegionEuropa” la rubrica “Ue Imprese e Terrirori”: nello spazio dedicato alle segnalazioni della rete Enterprise Europe Network, due eventi di incontro tra imprese, centri di ricerca e investitori. Il primo nel settore biologico a Bruxelles e il secondo nel settore delle Scienze della vita a Trieste.