Rai.it
Rai 5

I Masnadieri

L'opera di Giuseppe Verdi alla Scala in prima Tv

Un’opera gotica e fangosa come una Gomorra ante-litteram ambientata nei tempestosi anni dello Sturm und Drang. È il melodramma tragico “I Masnadieri” di Giuseppe Verdi, proposto nell’allestimento firmato da David McVicar e diretto da Michele Mariotti, che Rai Cultura trasmette in prima tv giovedì 3 ottobre alle 21.15 su Rai5. Tornata in scena lo scorso giugno al Teatro alla Scala di Milano dopo 41 anni di assenza dall’ultima rappresentazione al Piermarini che nel 1978 segnò il debutto operistico di Riccardo Chailly, lo spettacolo è affidato alla regia di David McVicar, già protagonista alla Scala per “Les Troyens” di Berlioz nel 2014, e alla bacchetta di Michele Mariotti, tornato sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro dopo “Il barbiere di Siviglia”, “I due Foscari” e “Orphée et Eurydice”. Le scene sono curate da Charles Edwards, i costumi da Brigitte Reiffenstuel, le luci da Adam Silverman e i movimenti coreografici da Jo Meredith. Protagonisti sul palco Lisette Oropesa nel ruolo di Amalia, Fabio Sartori in quello di Carlo, Michele Pertusi nei panni di Massimiliano e Massimo Cavalletti come Francesco. Completano il cast Alessandro Spina (Moser), Francesco Pittari (Arminio) e Matteo Desole (Rolla). Opera giovanile verdiana composta per l’Her Majesty’s Theatre di Londra nel 1847 e ispirata per il ruolo angelicato di Amalia alle qualità della “voce d’usignolo” di Jenny Lind, I masnadieri poggia sul libretto di Andrea Maffei, tratto dal dramma di Schiller “Die Räuber”. Una trama complicata di torbide passioni e accese rivalità fra due fratelli incapaci di vivere la propria vita, concepita da uno Schiller diciannovenne, ancora studente di una brutale accademia militare di Stoccarda che nella produzione di McVicar diventa la cornice ideale in cui far esplodere le fantasie violente e gli istinti di ribellione dei cadetti della scuola. Regia televisiva a cura di Daniela Vismara.