Rai.it
Rai Storia

150 anni di Libri, 150 anni di Storia d'Italia

Dalla nascita dell'editoria moderna all'ebook

(none)
L’Italia è cresciuta insieme ai libri e coi libri viaggiano le idee, le storie e le lingue. Il 17 ottobre del 1869 nasce l’Associazione Italiana Editori, la più antica associazione di categoria che allora comprendeva anche librai e tipografi e univa importanti realtà editoriali di Milano, Firenze e Torino. Da allora sono passati 150 anni. 150 di anni ai quali Rai Cultura, in collaborazione con Aie, dedica il filmato “150 anni di libri, 150 anni di storia d’Italia” di Marta La Licata, con la regia di Fedora Sasso, produttore esecutivo Alessandra Conforti, in onda in prima visione giovedì 12 settembre alle 19.00 su Rai Storia. Fino alla metà del 1800 a diffondere i libri erano stampatori e librai, durante gli anni dell’unificazione sono gli editori che premono per facilitare la circolazione dei libri nelle varie parti del regno. È in questo periodo che nasce l’editore moderno, l’imprenditore consapevole che ha un progetto, una visione e che sa mediare fra le richieste del pubblico e l’offerta di letterati e scrittori. Nel 1888 l’Aie pubblica “Il giornale della libreria”, l’organo ufficiale che tuttora informa i professionisti del settore editoriale. E nel 1910 è tra le associazioni di categoria che fondano Confindustria: i libri hanno un peso nella storia della produzione italiana. Una storia lunga 150 anni che arriva fino a oggi.