Rai.it
Rai 1

Overland 20

Dalla Guinea alla Nigeria, sulle rotte della migrazione illegale

(none)

Le tormentate strade della Guinea continuano a rappresentare un’avvincente sfida e a regalare piccoli preziosi spaccati di realtà locale. Venerdì 16 agosto alle 23.20 su Rai1. Sulle piste dissestate percorse a una manciata di chilometri all’ora, il team  di "Overland 20" incontra camion stracolmi di persone: sono le rotte più disastrose, ma anche quelle più battute dalla migrazione irregolare. Dopo diversi giorni di campeggio all’aperto senza raggiungere centri abitati dotati dei servizi più basici, come un letto per dormire o acqua per lavarsi, la squadra non perde l’occasione di tuffarsi nel fiume Gambia, incontrato lungo il tragitto. Ancora qualche tribolazione, tra forature di pneumatici e coppe dell’olio, riparate alla meglio in attesa di raggiungere Conakry, e finalmente ci si riposa in una struttura tipica trovata per strada. Una breve deviazione consente di ammirare la Dama di Malì, il massiccio roccioso che ricorda il profilo di una donna, riportato anche sulla banconota da 10.000 franchi guineani. La meta tanto agognata viene raggiunta: nella capitale Conakry si possono controllare finalmente i veicoli, riorganizzare il carico, fare una breve pausa e il punto della situazione. E, poi, scambiare due chiacchiere con i locali e scoprire nuove storie, come quella di un padre che aspetta il ritorno del figlio che ha affrontato “la rotta” verso l’Europa, del quale però non ha più notizie.  È tempo di ripartire: sarà una lunga traversata di Costa d’Avorio, Ghana, Togo, Benin, per arrivare alla tappa successiva, la Nigeria. A questo Paese è dedicato il resto della puntata, tra i colori cittadini e i sapori culinari, l’artigianato e le usanze più strane, in attesa di tuffarsi nella storia e nei riti voodoo che si affronteranno in seguito.